Centro Pagina - cronaca e attualità

Senigallia

Senigallia, via ai lavori alla Cesanella e in via Baroccio

Proseguono intanto quelli all'ex Arena Italia mentre non si sblocca la situazione per la rotatoria all'incrocio della Penna

I lavori per il sottopasso alla Cesanella di Senigallia
I lavori per il sottopasso alla Cesanella di Senigallia

SENIGALLIA – La fine dell’anno coincide con l’avvio di alcuni importanti cantieri per le varie zone della città, in particolare quella dell’ex piano regolatore e quella della Cesanella. In altri si prosegue l’attività, come in centro storico all’ex arena Italia, mentre si attende lo sblocco dei lavori nella zona della Penna.

Con la demolizione della villa residenziale è partito il progetto di riqualificazione dell’area ex Mulino Tarsi tra via Baroccio, via Mercantini e viale Leopardi (zona ex piano regolatore). Il progetto è inserito nel Piano Particolareggiato del Centro Storico, studiato dall’amministrazione comunale proprio per favorire lavori e interventi di rigenerazione in alcune aree degradate o abbandonate della città.

Dopo la villa, i lavori proseguiranno con l’abbattimento del mulino che dà il nome all’isolato e la realizzazione di un nuovo complesso residenziale da 19 appartamenti e un negozio, come già presentato in anteprima da Centropagina.it.

Il progetto di riqualificazione dell'ex mulino Tarsi e dell'ex pesa pubblica a Senigallia
Il progetto di riqualificazione dell’ex mulino Tarsi e dell’ex pesa pubblica a Senigallia

Ma non sarà solo un progetto per i privati: con gli oneri di urbanizzazione (quasi 400mila euro) saranno risistemate e ripulite le mura della città e porta Mazzini, verrà posizionata un’adeguata illuminazione pubblica per valorizzarle; sarà riorganizzato il parcheggio dell’ex pesa pubblica dove troveranno posto 63 stalli per autovetture; sarà realizzato un marciapiede per la continuazione di viale Leopardi e verrà sistemato l’incrocio tra via Mercantini e viale Leopardi lasciando la possibilità, nel caso in futuro servisse, di cambiare il senso di marcia, come visibile nella mappa allegata qui a fianco.

Alla Cesanella, zona nord della città, è stato ultimato l’intervento alla rotatoria di piazzale Michelangelo, sono stati riorganizzati i 60 posti auto a servizio delle attività commerciali e dei turisti estivi e messe a dimora oltre 30 piante. Pochi giorni fa è stato dato avvio ai lavori per la realizzazione del famoso sottopasso alla statale Adriatica. Un progetto che la città attende da anni e che dovrebbe vedere la luce entro il prossimo 3 maggio 2019. Rientra nella lottizzazione “Parco Verde Azzurro” che ha edificato quasi tutta la zona di via Anastasi.

L'area interessata dalla variante al Prg alla Cesanella di Senigallia
L’area interessata dalla variante al Prg alla Cesanella di Senigallia

Per completare le opere pubbliche però manca ancora la pista ciclabile: il sottopasso infatti è in via di realizzazione nella parte nord del piazzale, mentre la pista ciclabile che arriva dal quartiere Vivere Verde si interrompe nel lato sud. L’amministrazione comunale sta studiando il tragitto migliore per collegare in sicurezza sia i due tratti in questione (nella mappa si vede la vecchia ipotesi della ciclabile all’interno delle due aree verdi), sia un altro progetto per la continuazione della ciclabile all’interno del quartiere. Un’ipotesi è che la pista ciclabile passi nel cuore della Cesanella, magari in via Canaletto, per poi poter arrivare anche nel quartiere più a nord, il Cesano. Entro primavera si avrà un progetto certo sui lavori da fare per il prolungamento della famosa ciclovia Adriatica.

Mentre questi cantieri sono stati appena avviati, quello dell’ex arena Italia in via Rodi (subito dopo via Carducci e dietro porta Lambertina), in centro storico prosegue a ritmo quasi serrato. Edificato il nuovo palazzo che sorge sulle ceneri dell’ex cinema all’aperto, ora si è passati ai lavori per le opere pubbliche. Il progetto prevede infatti la riqualificazione dell’intera area antistante il nuovo complesso residenziale e commerciale a partire dal selciato che sarà in linea con il resto di via Carducci e che permetterà di vivere al meglio l’area allargata e risistemata. Farà da cornice il verde pubblico, un’adeguata illuminazione e l’aumentata visibilità del pezzo di mura storiche che chiudeva la città pentagonale. L’intervento dovrebbe ultimarsi tra la primavera e l’estate.

La piantina della nuova rotatoria all'incrocio della Penna a Senigallia
La piantina della nuova rotatoria all’incrocio della Penna a Senigallia

Bloccato senza invece segnali di una veloce ripresa delle attività è il cantiere all’incrocio della Penna, una delle zone più trafficate e congestionate di Senigallia. La rotatoria che dovrebbe far sparire il semaforo dai lunghi tempi di attesa è infatti ancora un sogno a causa di un contenzioso tra la proprietà dell’area e l’impresa che ha eseguito i lavori di bonifica in viale IV Novembre. La matassa sembra ben lungi dal dipanarsi, anche se dall’amministrazione comunale viene tenuta accesa una flebile speranza. Che si sa, è l’ultima a morire.