Centro Pagina - cronaca e attualità

Senigallia

In via Carducci torna la festa del Rione Porto, prima edizione senza Giuliano Bedini

Dialetto e creatività, laboratori, calendari, cene e teatro: ecco gli ingredienti per l'iniziativa giunta alla 24esima edizione in via Carducci

Il pubblico alla parrocchia del rione Porto per l'appuntamento con il teatro dialettale
Il pubblico alla parrocchia del rione Porto per l'appuntamento con il teatro dialettale

SENIGALLIA – Tre giorni tra mostre di fotografie, sculture e disegni, laboratori e attività per i più piccoli, cene parrocchiali e serate in dialetto. È il contenuto della XXIV festa del Rione Porto, che si terrà nell’area di via Carducci i prossimi 20, 21 e 22 luglio.

L’iniziativa – la prima senza Giuliano Bedini, l’anima del quartiere recentemente scomparso all’età di 73 anni al quale è dedicata l’edizione – è promossa dall’associazione culturale Rione Porto e dalla parrocchia con il patrocinio del Comune di Senigallia e di tanti altri sostenitori nell’ottica di favorire la riscoperta e la valorizzazione delle tradizioni locali.

Il programma culturale di quest’anno è particolarmente ricco. La storica “strada Granda” (via Carducci) ospiterà ancora una volta le foto del concorso fotografico “Senigallia in un clic”, giunto alla 13a edizione e l’omaggio alla “strada Granda” di Roberto Breccia, vincitore della passata edizione del concorso.
A fianco, saranno esposte anche quelle realizzate dalla scuola primaria di Scapezzano. La mostra sarà visitabile nei tre giorni della festa dalle ore 18 alle 23:30. La premiazione del concorso avrà luogo in via Carducci domenica 22 alle ore 19.
Sempre in via Carducci dalle 17 alle 24, nei tre giorni della festa, sarà possibile visitare la mostra di sculture in legno opera di Luigi Schiaroli.

Tutte le altre iniziative in programma si svolgeranno nella piazzetta di S. Maria del Porto, antistante la chiesa del Porto; ecco il calendario:
Venerdì 20 luglio, dalle 17 alle 19:15 si terranno per i più piccoli i laboratori di ceramica “CeramicAmano”, con cui i bambini potranno scoprire la ceramica sotto la guida esperta di Cinzia Cingolani; dalle ore 20 cena parrocchiale.
Sabato 21 dalle 17 alle 19 si terrà il laboratorio creativo “carta marmorizzata” rivolto ai bambini in collaborazione con “L’Allegra Brigata” della Cooperativa “3 effe”.
Domenica 22 dalle 17 alle 19 si andrà alla riscoperta dei giochi di strada di un tempo, realizzati con materiale di recupero, sempre rivolto ai bambini, in collaborazione con “L’Allegra Brigata” della Cooperativa “3 effe”.
Sabato 21 e domenica 22, alle ore 21:15: la tradizionale “SƏrata purtulotta” con il gruppo teatrale “I Mazzamurei”, verrà rappresentata l’opera “La cicogna si diverte” scritta da André Roussin per la regia di Roberto Feliziani e scenografia di Luigi Schiaroli, biglietto 5 euro.
Nelle tre serate della Festa verrà presentato il nuovo calendario 2019 “Un ann’ sa quei d’l Port” dedicato alla fiera franca.