Centro Pagina - cronaca e attualità

Senigallia

Senigallia, i Bagni 77 eletti miglior stabilimento balneare d’Italia del 2020

Secondo la giuria di Best Beach, il concorso tra le spiagge italiane organizzato dal portale del settore Mondo Balneare, lo chalet della spiaggia di velluto è risultato all’avanguardia per bar e ristorazione, architettura, arredamento e servizi. Soddisfatto il titolare Borioni

Bagni 77 senigallia
Bagni 77 senigallia

SENIGALLIA – Riconoscimento di prestigio per i Bagni 77 di Senigallia, eletto migliore stabilimento balneare d’Italia del 2020. Secondo la giuria di Best Beach, il concorso tra le spiagge italiane organizzate dal portale di settore Mondo Balneare, lo stabilimento balneare sul lungomare Alighieri ha sbaragliato tutti i concorrenti, anche di località più blasonate.

Senigallia dunque in cima alla classifica della quinta edizione di Best Beach. Un giudizio dato dalla valutazione di una giuria di esperti su vari criteri per arrivare allo stabilimento più all’avanguardia in termini di bar e ristorazione, architettura, arredamento e servizi.

Questa la motivazione: «Lo stabilimento Bagni 77 di Senigallia si è sempre distinto per la qualità dei suoi servizi e quest’anno ha fatto un notevole salto di qualità grazie a un innovativo lavoro di ristrutturazione che ha creato una spiaggia affascinante e di tendenza, incastrando pochi elementi alla perfezione. Oltre alla struttura realizzata in materiali ecosostenibili e con un’architettura perfettamente armonizzata nell’ambiente circostante, dei Bagni 77 spiccano la qualità del beach bar e della ristorazione, l’organizzazione di raffinati eventi, l’attenzione all’accessibilità della spiaggia e l’intraprendenza con cui il titolare Filippo Borioni ha affrontato questo importante investimento, superando anche le difficoltà del lockdown che hanno fermato il cantiere per alcune settimane mettendo a rischio l’apertura estiva. Un esempio d’eccellenza per tutti gli imprenditori balneari italiani: investire con coraggio, costruirsi una buona reputazione, sapersi comunicare al meglio e credere nell’unico concorso che valorizza gli stabilimenti balneari italiani sono strategie che pagano, anche se ci si trova lontano dalle località turistiche più blasonate».

Filippo Borioni
Filippo Borioni

Ottimo riconoscimento dunque per Filippo Borioni, titolare dello stabilimento di Senigallia “Bagni 77”, risultato primo assoluto tra centinaia di stabilimenti in tutta Italia: «Mi fa molto piacere questo riconoscimento, anche perché arriva dopo un momento molto difficile che ha anche ritardato i lavori o dato molta incertezza sul futuro. Noi abbiamo puntato sulla sostenibilità ambientale, integrata col paesaggio dunale della spiaggia di velluto, abbiamo aumentato la permeabilità con strutture di legno senza l’utilizzo di derivati chimici, abbiamo realizzato la mappatura dei percorsi a servizio dell’utenza, oltre ad altri servizi di qualità. Devo ringraziare lo staff, i collaboratori – Alberto Caldarelli, Valentina Primucci, Giammarco Pizzi e poi Muriel, Sofia, Filippo, Simona, e la mia ragazza Martina Casagrande – e tutti coloro che mi hanno sostenuto, compreso le aziende che hanno portato avanti i lavori in quel periodo di incertezza. Ci fa piacere anche aver dato un piccolo contributo alla visibilità della città di Senigallia, già pluripremiata per l’enogastronomia e, ora anche per il balneare».

Il concorso ha anche eletto il Rilcado Beach di Chiatona (Puglia) come “Best Beach Bar”, il Lido Baiadera di Oliveri (Sicilia) come “Best Beach Design” e il Cala San Giovanni di Polignano (Puglia) come “Best Italian Beach”, la categoria dedicata ai tradizionali stabilimenti balneari all’italiana.

La cerimonia di premiazione del concorso “Best Beach” si terrà alla fiera Sun, evento internazionale di riferimento per il turismo balneare e l’outdoor design, in programma a Rimini dal 14 al 16 ottobre 2020. Come premio, le targhe realizzate appositamente da Piero Bussetti, artista piemontese specializzato nella lavorazione di materie plastiche, e le gigantografie dei quattro vincitori saranno esposte per tutta la durata della fiera. Inoltre una foto del vincitore assoluto “Best Beach” sarà utilizzata come copertina per il prossimo numero della rivista cartacea di Mondo Balneare, distribuita in 6.000 copie agli imprenditori del settore balneare.