Centro Pagina - cronaca e attualità

Senigallia

Il Grand Tour dei Musei tocca anche Arcevia, Castelleone, Senigallia, Serra e Trecastelli

Poli culturali aperti per visite, concerti, esibizioni, conferenze, incontri e laboratori anche nella vallata del Misa grazie all'iniziativa del Mibact

La Rocca Roveresca sede della mostra
La Rocca Roveresca sede della mostra

SENIGALLIA – Sono poco meno di 90 le strutture museali e i poli culturali aperti nelle Marche per il Grand Tour dei Musei che, come ogni anno a maggio, ormai da dieci anni, viene organizzato in collaborazione con il Ministero dei Beni e delle Attività culturali e del Turismo (Mibact) per avvicinare la popolazione ai luoghi della cultura. E in questa edizione 2018, come nelle precedenti, non potevano mancare all’appuntamento i musei di Senigallia e dei comuni della vallata del Misa e Nevola.

Sabato 19 maggio, in occasione della Notte dei Musei, le strutture museali apriranno le porte per invitare alla partecipazione di iniziative musicali, mostre, visite guidate, degustazioni. La serata, promossa in tutta Europa, vedrà il prolungarsi dell’orario di apertura fino alle ore 1.00 di domenica 20 maggio per consentire a tutti un’affascinante visita notturna alle collezioni ed un diverso e innovativo modo di apprezzarle.
Nella giornata di domenica 20 maggio proseguiranno gli incontri nell’ambito del Grand Tour Musei (hashtag ufficiale #grandtourmuseimarche2018) e le attività di animazione.

Ad Arcevia sarà aperto il Museo Archeologico Statale per visite straordinarie serali e in notturna; a Castelleone di Suasa l’associazione turistica Pro Suasa ha organizzato “Trame d’arte” nel Museo Archeologico Casagrande, dove saranno esposte le creazioni sartoriali di Paola Bruschi con la partecipazione musicale di Maria Luna Cattalani. L’ingresso al Museo sarà gratuito dalle 21 alle 01.

A Senigallia, per l’occasione del Grand Tour dei Musei, gli edifici storici e culturali resteranno aperti al pubblico dalle ore 16 alle 20 e dalle ore 21 fino alle ore 23. In particolare sabato 19 maggio alle ore 15, al teatro La Fenice, si svolgerà il workshop “La Fotografia e il teatro” (ingresso libero).
Al Museo comunale di Storia della Mezzadria “Sergio Anselmi”, sabato 19 maggio alle ore 18 si terrà l’evento “Alla scoperta di un antico mestiere: il cordaio”, con l’intervento di Simone Paolini sulla coltivazione e utilizzo della canapa nelle campagne della mezzadria. Si proseguirà poi alle ore 21,15 con il concerto “Tra il sacro e il profano”. I Solisti della Schola Cantorum Immacolata di Senigallia, guidati dal maestro Paolo Pettinelli, eseguiranno un repertorio che spazierà dalla musica classica a quella popolare.
All’Area archeologica La Fenice, dalle ore 19 alle ore 20, si svolgeranno su prenotazione le visite guidate per ammirare i resti degli edifici della Sena romana e i reperti di vita quotidiana trovati in sito, databili al II-III secolo d.C. Un’esperienza per scoprire la tracce antiche nel sottosuolo senigalliese. Si proseguirà dalle ore 21 fino alle ore 22 con il Kidslab “Crea il tuo mosaico”: un laboratorio didattico per bambini di età compresa tra i 6 e gli 11 anni.
Nelle sale della Pinacoteca diocesana d’arte sacra, dalle ore 21 alle ore 24, si svolgeranno visite guidate in cui sarà possibile ammirare opere di notevole pregio e valore artistico come “La Madonna col bambino tra i santi” di Pietro Perugino e la sezione dedicata ai paramenti e alle suppellettili sacre, con esposte vesti liturgiche e raffinate oreficerie. L’ingresso sarà gratuito con partenza delle visite ogni 20 minuti (l’ultimo ingresso è previsto alle ore 23,40).
Nel complesso rinascimentale della Rocca Roveresca, a partire dalle ore 15, si svolgeranno invece delle visite a tema sui componimenti della famiglia Della Rovere e il loro contributo alla sviluppo della città. Le attività proseguiranno anche per domenica 20 maggio, a partire dalle ore 15, con una visita animata sul tema dell’araldica roveresca. L’evento è realizzato in collaborazione con l’associazione culturale l’Estetica dell’Effimero. Inoltre, sempre nei giorni 19 e 20 maggio, a partire dalle ore 15 sarà possibile partecipare a “Le avventure del cavalier Riccardo a difesa della rocca in assenza di Giovanni Della Rovere”: un’avventura narrativa virtuale per bambini di età dai 6 ai 13 anni. Il biglietto di ingresso è 4 euro (2 euro ridotto).
La Chiesa della Croce di Senigallia aprirà al pubblico dalle ore 21 alle ore 23. L’edificio risale al 1608 e fu realizzato per la Confraternita del Sacramento e della Croce da Girolamo Marini da Barchi, probabilmente su progetto dell’architetto Muzio Oddi. Oltre alla statua del Cristo morto, opera realizzata in legno datata XVII, si possono ammirare al suo interni un fondale di Barocci “Il trasporto di Cristo morto al sepolcro” e quattro opere del pittore senigalliese Giovanni Anastasi: “La natività”, “L’adorazione dei magi”, “L’angelo Nunziante” e “La vergine Annunziata”. L’ingresso è libero.
A Palazzo del Duca, dalle ore 17 alle ore 18, si svolgerà l’attività Kidslab: Storytelling sulla fotografia, un laboratorio didattico per bambini di età compresa tra i 6 e gli 11 anni, accompagnati da un adulto. Dalle ore 19 alle ore 20, su prenotazione, si svolgerà la visita guidata alla mostra “Robert Doisneau – Le Temps Retrouvé”.
A Palazzetto Baviera, alle ore 15,30, si terrà la presentazione del libro “La lettura crea indipendenza”, nato da un progetto di alternanza scuola lavoro del liceo scientifico “Medi” di Senigallia. Dalle ore 17,30 alle 18,30 si proseguirà con le visite guidate alle sale degli stucchi del Palazzetto e alla mostra “Il Correggio ritrovato. La Sant’Agata di Senigallia”. Alle ore 18,45, poi, inaugurazione della mostra di Corrado Gabbani, serie di dipinti del deposito di Leo Winkler. Dalle ore 19 alle ore 20, appuntamento con l’attività Kidslab: “Il Laboratorio del Piccolo Restauratore”, rivolto ai bambini di età compresa tra i 6 e gli 11 anni, accompagnati da un adulto.
A Palazzo Mastai – Casa Museo Pio IX, dalle ore 21 alle ore 24, verrà inaugurata la mostra “Le nozze mistiche di Santa Caterina” dedicata al restauro della preziosa tavola rinascimentale restaurata dall’Istituto di Restauro delle Marche presso l’Accademia di Belle Arti di Macerata, e riconducibile a Innocenzo Francucci – detto Innocenzo di Imola (1490 ca. – 1543 ca.).

A Serra de’ Conti, presso il museo delle arti monastiche “Le Stanze del Tempo Sospeso” si terrà l’evento Oggetti n@scosti, mentre alla chiesa di Santa Croce, fino al 20 maggio (ore 19) sarà possibile visitare la mostra fotografica di Angelo Petrolati “Le confraternite di Serra de’ Conti”.

Conto alla rovescia per l’inaugurazione a Trecastelli della mostra di Antonio Delle Rose “Muse mediterranee” che si terrà sabato 19 maggio, alle ore 21.30, al Museo Nori De’ Nobili. Protagonisti dell’esposizione il disegno e la pittura, con cui l’artista ha dato vita a opere prevalentemente dedicate all’universo femminile. Il vernissage vedrà la presenza dell’artista. La partecipazione è a ingresso libero.

Infine, domenica 20 maggio a Senigallia si terrà il terzo appuntamento della rassegna “Il maggio della Rotonda”. Alle ore 17,30, sul palco della Rotonda a Mare di Senigallia salirà l’Orchestra di Sassofoni del Conservatorio Rossini di Pesaro. L’ingresso è gratuito.

Info: www.cultura.marche.it