Centro Pagina - cronaca e attualità

Senigallia

Senigallia, giovani minacciati in centro chiedono l’intervento della polizia

Un giovanissimo, che si trovava vicino al corso insieme ad amici, è stato preso a schiaffi da un gruppo di ragazzi più grandi perché si è rifiutato di dare loro del denaro. Mamma in cerca di figlia e nipote, scoppia la lite in stazione

Agenti di polizia in stazione a Senigallia
Agenti di polizia in stazione a Senigallia

SENIGALLIA- Nella prima serata di mercoledì, in pieno centro storico, alcuni giovani sono stati aggrediti da un altro gruppo di ragazzi. Gli agenti sono intervenuti anche in zona stazione per sedare una lite tra madre, figlia e nipote.

Un gruppetto di giovanissimi è stato minacciato da un gruppo di ragazzi più grandi in pieno centro, a pochi passi dalla chiesa della Croce. La gang, formata da due uomini e una donna, si è avvicinata ed hanno chiesto dei soldi ai giovanissimi, che si sono rifiutati di consegnargli il denaro. Una risposta che ai ragazzi non è piaciuta e uno di loro, con una bottiglia li ha minacciati ed ha colpito uno di loro con uno schiaffo. I giovanissimi a quel punto hanno tirato fuori dieci euro, li hanno consegnati ed i tre sono scappati. I giovanissimi hanno chiesto l’intervento del 113, ma all’arrivo dei poliziotti, nessuna traccia. Nella zona non ci sono telecamere.

Al capolinea degli autobus nel piazzale antistante la stazione ferroviaria, gli agenti sono intervenuti per sedare la lite tra una mamma, la figlia e la nipote, tutte extracomunitarie. La donna era preoccupata per le due ragazze: dal pomeriggio non aveva più notizie di loro che si erano allontanate per andare in discoteca. Sul posto gli agenti hanno chiesto l’intervento del 118 per calmare una delle due ragazze e la mamma, entrambe molto agitate. Tutte sono state identificate, si tratta di tre ivoriane residenti nello jesino.

.