Centro Pagina - cronaca e attualità

Senigallia

Senigallia, una folla commossa per l’ultimo saluto al piccolo Christian

All’uscita dalla chiesa centinaia di palloncini bianchi sono stati lanciati in cielo quasi ad accompagnare lo sfortunato bambino

La cerimonia funebre del piccolo Christian Durazzi, vittima dell'incidente del 20 agosto sulla strada della Bruciata

SENIGALLIA – Una folla commossa ha preso parte all’ultimo saluto al piccolo Christian Durazzi, il bambino di sei anni deceduto, giovedì, in un tragico incidente stradale. Tanti coloro che hanno voluto partecipare al funerale che si è svolto nella mattinata del 22 agosto alla chiesa della Cesanella.

La cerimonia funebre del piccolo Christian Durazzi, vittima dell’incidente del 20 agosto sulla strada della Bruciata

Lacrime e commozione tra i presenti che hanno affollato anche la parte esterna della chiesa di San Giuseppe Lavoratore: persone, familiari, amici e conoscenti si sono voluti stringere intorno alla famiglia colpita da un lutto così grave: all’uscita della piccola bara dalla chiesa, centinaia di palloncini bianchi sono stati lanciati in cielo quasi ad accompagnare lo sfortunato bambino nel suo ultimo viaggio.

La cerimonia funebre del piccolo Christian Durazzi, vittima dell’incidente del 20 agosto sulla strada della Bruciata

Intanto è stato ascoltato nella mattinata del 21 agosto Giacomo Durazzi, il padre della vittima che, ancora visibilmente provato, avrebbe riferito solo di non aver visto il camion fermo a bordo strada. Gli agente della Polizia stradale si sono recati nuovamente sul tratto dove si è consumata la tragedia in cerca di nuovi elementi: finito il sopralluogo hanno redatto e trasmesso il report alla Procura: sarà il magistrato a dover accertare eventuali responsabilità.

Come da prassi a breve verrà aperto un fascicolo sulla morte del piccolo Christian. Tra gli elementi che verranno presi in considerazione il fatto che il camion centrato dalla Fiat 500 in parte invadeva la corsia di marcia, il fatto che la strada sia sprovvista di banchina laterale e la velocità dell’auto condotta dal padre del piccolo.