Elezioni comunali 2019, i commenti dei neo sindaci e degli sconfitti

Storie di cambiamenti e occasioni mancate, di continuità e nuovi nomi per guardare al futuro nei vari comuni delle vallate del Misa e Nevola. Ecco i risultati

elezioni comunali, votazioni amministrative
elezioni

SENIGALLIA – Dal ribaltone di Ostra, dove da oggi c’è il primo sindaco donna, ai 17 voti di scarto di Belvedere, fino al secondo voto nella storia del comune di Trecastelli. Storie di cambiamenti e occasioni mancate, di continuità amministrativa e nuovi nomi per guardare al futuro nei vari comuni delle vallate del Misa e Nevola. Sono quelle che emergono dopo l’esito delle elezioni comunali 2019 che hanno interessato otto comuni dell’area senigalliese.

Dario Perticaroli
Dario Perticaroli

Il neo sindaco di Arcevia, Dario Perticaroli, della lista “Arcevia Città Futura” si è espresso con parole entusiaste: «Ha vinto la coerenza, l’onestà e la trasparenza, ha vinto la realtà dei fatti senza false promesse» è il commento a caldo. E poi, guardando al futuro, il primo cittadino ha già le idee chiare: «Tra gli impegni c’è quello dell’efficientamento energetico negli edifici pubblici e la promozione di una consulta delle associazioni, la vera anima del paese». Entro pochi giorni sarà resa nota la squadra di giunta.

Riccardo Pasqualini
Riccardo Pasqualini

Clima più sereno a Barbara, dove c’era una sola lista, “Viva Barbara Viva”: il neo sindaco Riccardo Pasqualini ha ammesso che sperava in un risultato ancora migliore superando quota 600 preferenze, ma che comunque il risultato di oggi è incoraggiante. La squadra di giunta vedrà con tutta probabilità Massimo Chiù ai lavori pubblici e Milena Panza al welfare. Tra i primi impegni quello di portare a termine i progetti cantierabili in almeno due importanti punti del paese.

Sara Ubertini Ceccacci
Sara Ubertini Ceccacci

Sara Ubertini Ceccacci, della lista “ScegliAmo Belvedere”, è la nuova sindaca di Belvedere Ostrense, grazie ai soli 17 voti di scarto dalla lista “Cambia Belvedere”, a sostegno di Fabio Federici. Una battaglia all’ultima preferenza che «ci gratifica – ha detto – ma che ci impone di lavorare per tutti i cittadini perché il bene del paese sia al primo posto. una grande soddisfazione». Nei prossimi giorni si conosceranno gli assessori.

Carlo Manfredi
Carlo Manfredi

Carlo Manfredi (lista “Per Castelleone”) è stato confermato sindaco a Castelleone di Suasa «con un plebiscito che non ci aspettavamo. Evidentemente il nostro impegno in questi cinque anni e il buon lavoro pagano, al di là delle sigle di partito. La squadra di giunta verrà resa nota già entro pochi giorni perché per la settimana prossima ho già richiesto un consiglio comunale in cui discutere di importanti e urgenti temi», tra cui i lavori alla scuola primaria (entro il 20 giugno, per circa 250mila euro) e quelli alla secondaria del paese che dovrebbero partire entro l’anno.

Damiano Bartozzi
Damiano Bartozzi

A Montemarciano c’è ancora tensione per la vittoria del centrosinistra. Da un lato c’è il neo sindaco Damiano Bartozzi, certo che la vittoria premi sia il programma elettorale che punta alla riqualificazione del centro storico e di Marina oltre che al tema delle scogliere, ma «anche il lavoro svolto da Liana Serrani nei suoi due mandati». Dall’altro, gli sfidanti: Edda Piergentili (M5S) è contenta che la lista sia cresciuta di alcuni punti percentuali, «segno che sappiamo fare opposizione»; Maurizio Grilli (Progetto Montemarciano) è invece dispiaciuto che i 5Stelle non siano voluti entrare nel progetto, cosa che avrebbe consentito – assieme al bel passo in avanti della lista P.M. – di ribaltare l’amministrazione comunale: «Così hanno costituito una scappatoia per gli elettori non contenti dell’amministrazione uscente» ha dichiarato.

Federica Fanesi
Federica Fanesi

C’è parecchio entusiasmo a Ostra per essere invece riusciti nell’impresa di strappare il governo della città al sindaco uscente Andrea Storoni. Federica Fanesi, prima sindaca di Ostra, si è dichiarata grata a chi le ha dato fiducia, ai compagni di squadra per il percorso condiviso. «Ora comincia l’avventura vera, il lavoro responsabile e serio, perché quel puzzle di talenti e di persone, che abbiamo voluto al centro del nostro logo, diventi stile di amministrare e di vivere a Ostra». Storoni, dal canto suo, si è congratulato con Fanesi ma promette battaglia perché si portino avanti i progetti avviati. «Abbiamo lasciato un comune in salute, abbiamo seminato percorsi per dotarci finalmente di una scuola nuova, per manutenere il territorio, per il rilancio del turismo… progetti e soldi pronti da realizzare. Serviva poco tempo per far germogliare questi semi. I frutti li raccoglierà comunque la comunità».

Letizia Perticaroli
Letizia Perticaroli

«I serrani hanno dimostrato di avere le idee chiare e di apprezzare il nostro programma – ha affermato il neo sindaco di Serra de’ Conti Letizia Perticaroli – ma non pensavamo di ottenere una percentuale così alta». Si conoscerà solo tra pochi giorni la giunta dove però saranno coinvolti molti giovani.

Marco Sebastianelli
Marco Sebastianelli

A Trecastelli «c’è stata una bella sfida – ha dichiarato Marco Sebastianelli, assessore uscente della giunta Conigli e da oggi nuovo primo cittadino – combattuta e sono molto felice che il progetto iniziato possa andare avanti. Dal canto nostro abbiamo aggiunto nuove idee che andranno a completare un percorso comunque positivo che i cittadini hanno recepito come tale. Tra i primi impegni? Certamente ci sarà da terminare la messa in sicurezza degli edifici scolastici e i lavori pubblici iniziati come l’ex mattatoio a Ripe o la zona della Croce a Castel Colonna, ma vogliamo puntare anche su una maggiore coesione tra gli abitanti delle tre municipalità». Un po’ di delusione c’è tra gli sfidanti Giorgio Terenzi e Massimo Lorenzetti per il mancato cambiamento su cui si erano dichiarati fiduciosi tanti cittadini, ma per entrambi prevale la soddisfazione di aver messo in piedi una squadra e un programma di lavoro che ha convinto comunque più di metà città.