Oggi l’ultimo saluto al dottor Bavosi

Tantissimi colleghi ma anche pazienti presenti per salutare il chirurgo. La lettera del figlio ha commosso tutti: «Sei stato un padre e un marito che ci ha saputo amare»

L'uscita del feretro

SENIGALLIA- Si sono svolti questo pomeriggio, 14 ottobre, nella chiesa Santa Maria della Neve i funerali del dottor Mauro Bavosi, il chirurgo deceduto sabato mattina (12 ottobre) all’età di 67 anni dopo avere combattuto contro una grave malattia.

Una bara di legno chiaro con sopra un mazzo di rose bianche ha fatto il suo ingresso in chiesa in un silenzio surreale, nonostante le tantissime persone presenti.

Familiari, amici, colleghi, pazienti e conoscenti, in lacrime hanno voluto salutare l’amico, l’uomo, il medico: «In questi giorni sono arrivati tantissimi attestati di vicinanza – ha spiegato Don Davide Barazzoni, durante l’omelia – a dimostrare quanto Mauro era amato e benvoluto da tutti. Ha seminato amore, ed ora raccoglie amore vicino al Signore».

A ricordare il padre è stato il figlio Nicola che, al termine della cerimonia funebre ha commosso tutti leggendo una lettera dedicata al padre: «Per te l’ospedale era la tua seconda casa – le parole del figlio -. Ci hai insegnato la dedizione e l’amore per quella professione, ma per noi prima di essere stato un medico sei stato un marito e un padre che ci ha saputo amare».