Diciassettenne trovato con la droga, non potrà uscire di notte

Il ragazzo dovrà rimanere in casa dalle 23 alle 7 di tutti i giorni in osservanza agli obblighi di prescrizione sulla sorveglianza speciale con obbligo di soggiorno, impostigli dal Giudice

SENIGALLIA- Il diciassettenne era finito in manette venerdì, perché sorpreso in possesso di droga, insieme ad un altro coetaneo, in una soffitta di uno stabile sito nel quartiere “Vivere Verde”. L’altro giovane è stato denunciato insieme ad un altro diciassettenne senigalliese. Per i tre amici l’accusa è detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente (leggi l’articolo).

Il gruppetto era stato individuato dai carabinieri attratti dal continuo via vai di giovani. Ieri mattina si è svolta l’udienza di convalida in Camera di Consiglio presso il Tribunale per i Minorenni di Ancona. Il ragazzo dovrà rimanere in casa dalle 23 alle 7 di tutti i giorni in osservanza agli obblighi di prescrizione sulla sorveglianza speciale con obbligo di soggiorno, impostigli dal Giudice. Il diciassettenne dovrà inoltre seguire un programma di riabilitazione. 

La dimora indicata è quella dei nonni dove il giovane si trovava in vacanza quando è stato trovato in possesso della sostanza stupefacente, 85 grammi di hashish. I militari proseguono le indagini per cercare d’individuare il canale di approvvigionamento della droga. Inoltre, sono in corso accertamenti per verificare che nel “giro” non fossero coinvolti altri giovanissimi.