Centro Pagina - cronaca e attualità

Senigallia

Senigallia, dagli scavi per il ponte II Giugno spunta un ordigno bellico

La bomba inesplosa, risalente alla seconda guerra mondiale, è emersa con i lavori nell'area tra via Dogana Vecchia e via Carducci. È stata rimossa senza che fosse necessario far evacuare la popolazione: verrà fatta brillare in una cava

L'ordigno bellico rinvenuto a Senigallia nel cantiere per il ponte II Giugno
L'ordigno bellico rinvenuto a Senigallia nel cantiere per il ponte II Giugno

SENIGALLIA – Rimosso l’ordigno bellico rinvenuto questa mattina nel cantiere per il ponte II Giugno, lato via Carducci. Si tratta di un residuato della seconda Guerra mondiale, verosimilmente inerte secondo la Polizia, emerso durante gli scavi per la rimozione della struttura che collega il corso con il rione Porto.

Per i tecnici e gli operai impegnati nel cantiere per la demolizione del ponte dunque la sorpresa di ritrovare pochi metri sotto terra un ordigno bellico di notevoli dimensioni, 75×25 centimetri. Con tutta probabilità si tratta di una bomba che, dopo esser stata sganciata dai velivoli impegnati nei bombardamenti, è rimasta inesplosa al contatto con il suolo.

L’area, transennata, era di fatto già interdetta al traffico, anche pedonale, per via dei lavori sul ponte II Giugno. Sul posto si sono portati sia gli agenti della Polizia locale che del Commissariato cittadino. In azione il reggimento genio ferrovieri di Bologna e, in supporto, un’ambulanza della Croce Rossa e una medicalizzata dell’ospedale di Senigallia.

L'area del cantiere su ponte II Giugno in via XX Settembre, a Senigallia
L’area del cantiere su ponte II Giugno in via XX Settembre, a Senigallia

Gli artificieri hanno svolto nel primo pomeriggio gli accertamenti sull’ordigno bellico per capire il tipo di esplosivo contenuto, la sua pericolosità e la portata di un’eventuale esplosione. Poi è stato rimosso in sicurezza e trasportata in una cava dell’entroterra senigalliese, dove verrà fatta brillare.

L’area del cantiere è stata poi bonificata, senza alcun pericolo per la popolazione: non è nemmeno necessario far evacuare i residenti né sono far chiudere le attività commerciali. Alle ore 18 è tornata la normalità a Senigallia dopo questo primo imprevisto per quanto riguarda i lavori su ponte II Giugno.