Centro Pagina - cronaca e attualità

Senigallia

Spiaggia di velluto, primo salvataggio in mare

Un salvataggio è stato effettuato ieri mattina sulla riviera di levante e un altro questa mattina sulla riviera di ponente. Sono circa 100 i baywatch in servizio a Senigallia su otto chilometri di spiaggia

bagnini

SENIGALLIA- È già stato effettuato il primo salvataggio in mare dell’estate 2018. Un assistente bagnanti ha soccorso lunedì pomeriggio un uomo di mezza età che era stato colto da un malore. Il bagnino è subito corso in acqua, nonostante le condizioni del mare che era molto mosso. Il ragazzo ha riportato l’uomo a riva dove ad attenderlo c’era il personale del 118 allertato da alcuni bagnanti. Nessuna ripercussione per l’uomo che è stato tratto in salvo in tempo, grazie all’intervento del baywatch in servizio ai “BagniMareMio 50”.

Questa mattina invece, un altro salvataggio ha interessato la riviera nord, all’altezza del quartiere Cesanella, dove un assistente bagnante è intervenuto per aiutare a tornare a riva dei ragazzi che erano finiti vicino alla scogliera. I giovani sono stati messi in salvo, ma il rientro, sul pattino è stato difficile a causa del forte vento e del mare mosso.

Sono circa 100 i bagnini di salvataggio in servizio su otto chilometri di spiaggia. Baywatch che coprono anche le spiagge libere che confinano con gli stabilimenti balneari e che garantiranno il servizio di salvamento anche durante la pausa pranzo (13 – 16), fascia oraria in cui ogni bagnino coprirà 300 metri anziché 200. Le spiagge libere non confinanti con gli stabilimenti non sono coperte dal servizio di salvamento.