Senigallia, droga e armi nel mirino della polizia

Sono cinque e persone segnalate nel weekend perchè trovate in possesso di sostanze stupefacenti. Un 50enne serbo è stato sorpreso con un coltello da 15 centimetri in tasca

Le Volanti della Polizia
Le Volanti della Polizia

SENIGALLIA- Numerosi i controlli effettuati nel week-end dagli uomini del Commissariato di polizia di Senigallia che hanno sorpreso un uomo che passeggiava con un coltello in tasca ed un gruppo di rom, di cui alcuni già destinatari di foglio di via. Gli accertamenti hanno interessato anche alcuni giovani sorpresi in possesso di sostanze stupefacenti.

Nel fine settimana un 50enne serbo è stato fermato dai poliziotti mentre passeggiava in centro con in tasca un coltello di 15 centimetri. L’uomo non è riuscito a fornire una giustificazione riguardo al possesso: l’arma è stata sequestrata e K.M. indagato per possesso di armi. A carico dell’uomo risultano precedenti per reati contro il patrimonio e numerosi divieti di ritorno in vari comuni italiani.

I controlli hanno interessato anche alcune auto in sosta sul lungomare Italia. All’interno di alcune vetture sono stati trovati una decina di uomini di origine rom tra cui alcune donne provenienti dal Veneto, tutti già destinatari di fogli di via. Subito dopo gli accertamenti hanno lasciato la spiaggia di velluto.

Un 25enne senigalliese è stato sorpreso in un locale del lungomare in possesso di un involucro in di plastica trasparente contenente due grammi di hashish. Nei pressi della stazione ferroviaria gli agenti hanno controllato S.N., 33enne di origine pakistana, residente in provincia di Ancona, che nello zaino aveva circa due grammi di hashish.

In zona Vivere Verde sono stati sorpresi in auto tre giovani, il conducente, un 30enne senigalliese è apparso nervoso: agli agenti non è sfuggito che sui tappetini dell’autovettura c’era del tabacco. Il ragazzo era in possesso di due grammi di hashish ed è incorso nel ritiro della patente.

Tutti e tre i giovani trovati in possesso di droga sono stati segnalati in qualità di assuntori.