Centro Pagina - cronaca e attualità

Senigallia

“Binge Drinking”, proseguono i controlli

I carabinieri di Senigallia, con l'ausilio dell'Unità Cinofili di Pesaro, hanno effettuato accertamenti in prossimità della discoteca Megà dov'era in corso la tradizionale serata di carnevale

Gli alcolici rinvenuti

SENIGALLIA- Proseguono i controlli nei locali della città. Accertamenti che si sono intensificati dopo la strage della ‘Lanterna Azzurra Clubbing‘ dove la notte tra il 7 e l’8 dicembre scorso hanno perso la vita cinque minorenni ed una mamma.

Lunedì, gli accertamenti hanno interessato la discoteca ‘Megà’ sita sulla strada provinciale Arceviese. I carabinieri di Senigallia, in collaborazione con i colleghi del Nucleo Cinofili di Pesaro, hanno eseguito un controllo straordinario in materia di tutela della sicurezza dei minori e contrasto al consumo di droghe e all’abuso di alcool. 

Circa quattrocento giovani e adolescenti, a partire dalle 23, si sono riversati nella discoteca: dati i rigidi controlli in atto agli ingressi, in molti, prima di avvicinarsi ai varchi, si sono disfatti di bottiglie di alcolici e superalcolici che avevano intenzione di portare dentro la discoteca, nascondendole tra le aiuole.

Altri hanno deciso di svuotare nel parcheggio il contenuto dei “beveroni” (bottiglie di plastica contenenti bevande miscelate in casa a base di vodka e altri superalcolici). Le bottiglie integre sono state recuperate dai militari per la successiva distruzione.

La serata si è svolta regolarmente e non sono stati registrati casi di abuso etilico che hanno richiesto il ricovero in ospedale. I controlli alle discoteche proseguiranno anche nei prossimi fine settimana.