Controlli sul lungomare: più di cento segnalazioni per droga, un arresto

Gli agenti del Commissariato di Senigallia hanno pattugliato le zone in prossimità di discoteche ed eventi: sequestrate dosi di cocaina, hashish e marijuana. Varie sanzioni per violazioni al Codice della Strada

I controlli a Senigallia

SENIGALLIA – Notte di controlli quella tra sabato 13 e domenica 14 luglio quando gli agenti del Commissariato di Senigallia, con l’ausilio della Stradale e delle unità cinofile della Questura di Ancona hanno identificato un centinaio di persone, alcune finite nei guai per droga, altre per violazioni al codice della strada. Un uomo è stato arrestato.

In primo piano l’attenzione ai luoghi dove si svolgono gli eventi estivi che radunano migliaia di giovani per contrastare il fenomeno dello spaccio e dell’uso di stupefacenti. Sul lungomare Alighieri un gruppo di giovani è stato fermato per atteggiamenti sospetti: uno di loro, appena 17enne, aveva tentato di gettare via qualche grammo di marijuana. Gli agenti, dopo aver fatto intervenire un genitore, hanno segnalato il ragazzo alla Prefettura in qualità di assuntore e sequestrato lo stupefacente.

Altri quattro giovani sono stati controllati sul lungomare Mameli, dov’è in corso l’evento Xmasters, e nei pressi del Mamamia: sono stati trovati in possesso di diversi grammi di sostanze stupefacenti del tipo cocaina, hashish e marijuana. Tutti e quattro sono stati segnalati in prefettura e la sostanza è stata sequestrata.

Segnalato anche un 50enne con alcuni precedenti penali perché trovato in possesso di una dose di hashish. L’uomo è stato fermato in via Sanzio perché a bordo di uno scooter rubato, senza casco né assicurazione, motivo per cui sono scattate anche le multe e la denuncia per ricettazione.

Multata anche una ragazza che, a bordo di un ciclomotore, effettuava strane e pericolose manovre tra i veicoli e che non si è fermata all’alt dei poliziotti. Dalla targa gli agenti sono risaliti all’utilizzatrice del ciclomotore rintracciata poi sul lungomare Mameli. Sono scattate le sanzioni per il mancato arresto all’alt degli agenti, per le manovre pericolose e per la mancata revisione.

Infine dai controlli effettuati stamattina in stazione tra i giovani in attesa di rientrare a casa, è stato fermato e identificato un nigeriano di 35 anni, destinatario di un ordine di carcerazione emesso dalla Procura della Corte d’appello di Ancona. Condannato a poco meno di due anni perché in possesso di decine di dosi di eroina destinate allo spaccio, l’uomo, solitamente operativo tra Ancona e Macerata, era a Senigallia per proseguire le attività di spaccio. È stato condotto al carcere di Montacuto.