Centro Pagina - cronaca e attualità

Senigallia

Senigallia, in commissione le novità su Orti del Vescovo ed ex Ipsia

Il 1 aprile riunione sulla situazione dei due importanti progetti: il primo attende la validazione e la gara d'appalto, il secondo è stato rimodulato ma il sottopasso si farà entro fine 2020

Il progetto Orti del Vescovo a Senigallia

SENIGALLIA – I due progetti urbanistici relativi agli Orti del Vescovo in centro storico e all’ex Ipsia di via Podesti saranno discussi domani in commissione, dove sindaco e vicesindaco con delega all’urbanistica relazioneranno sulle novità a riguardo.

La prima riguarda il mega progetto da oltre 15 milioni di euro per la riqualificazione di un’ampia zona del centro di Senigallia, quella compresa tra via delle Caserme, via Portici Ercolani e via Cavallotti e che si affaccia sulla rinnovata piazza Garibaldi: riguarda la validazione degli Orti del Vescovo che dovrebbe arrivare a breve è che farà finalmente avviare la gara europea per l’appalto dei lavori.

Il primo lotto interesserà i Portici Ercolani, andando finalmente a concludere quel prospetto che manca da decenni e su cui il Comune non sarebbe mai riuscito a intervenire. Prima verrà demolito l’isolato, poi si realizzerà l’ultima tranche di porticato. Il progetto Orti del Vescovo, per una serie di motivi legati sia all’enorme investimento, sia al momento di crisi, sia alle questioni burocratiche e persino all’alluvione, stenta a partire da quasi un decennio. Per non perdere i finanziamenti statali, si era prima dato avvio al taglio degli alberi della piazza e poi al suo restyling. Nel frattempo sono state richieste alcune proroghe l’ultima delle quali ha come scadenza la fine del 2020. Prima di quella data però dovrebbero arrivare la validazione del progetto di riqualificazione, essere indetta la procedura d’appalto e infine partire i lavori per la realizzazione degli appartamenti di cui alcuni di edilizia residenziale pubblica grazie alla sinergia di Erap, Fondazione Città di Senigallia, Diocesi e Istituto per il sostentamento del clero.

La seconda novità che verrà illustrata dal vicesindaco Maurizio Memè domani in commissione (inizio ore 18, alla ex Gil) è la nuova convenzione per la sistemazione dell’Area ex Ipsia sulla statale Adriatica (tratto di via Podesti) dove non è stata terminata la rigenerazione urbana che doveva concludersi tempo fa. L’impresa ha infatti realizzato solo una delle due palazzine tra statale e lungomare e non ancora il sottopasso con via Basilicata e le altre opere pubbliche: pertanto ha chiesto una rimodulazione degli impegni fino al luglio 2021. I lavori relativi proprio al sottopasso ciclopedonale però dovranno concludersi entro il 2020, come richiesto dalla giunta prima di dare l’ok alla nuova convenzione.

La II Commissione consiliare permanente, che ha competenza in materia di Urbanistica, si riunirà domani, lunedì 1° aprile, con diretta streaming sulla piattaforma digitale senigallia.halleymedia.com.