Centro Pagina - cronaca e attualità

Senigallia

Senigallia è ancora bandiera blu: premio sia alla spiaggia di velluto, sia al porto della Rovere

Dalla Fee Italia l'ambito riconoscimento anche per il 2022. Giunta Olivetti al lavoro per sviluppare ancora il comparto turistico balneare: ecco come

La bandiera blu d'Europa
La bandiera blu d'Europa

SENIGALLIA – Ennesima conferma per la spiaggia di velluto che ha ricevuto dalla Fee la bandiera blu 2022. Premiato il litorale ma anche l’approdo turistico: per la città si tratta della 26esima volta consecutiva, mentre per il porto della Rovere è il nono riconoscimento.

La cerimonia si è tenuta, in via telematica, con gli interventi della ministra per gli affari regionali e le autonomie Mariastella Gelmini e del presidente federale Fee Claudio Mazza. La Fondazione per l’Educazione Ambientale è stata fondata nel 1981: è un’organizzazione internazionale non governativa e non-profit che da decenni promuove la tutela delle spiagge e degli ecosistemi marini valorizzando quegli enti che si impegnano per tali fini. Quest’anno ha premiato le Marche con 17 bandiere blu, una in più del 2021: la new entry è Porto Recanati.

Per Senigallia è una conferma, dicevamo. Punti saldi di questa attenzione sono la qualità degli arenili e delle acque antistanti la spiaggia di velluto, oltre che dei servizi offerti e delle infrastrutture presenti a favore del turismo, compresa la rete di piste ciclabili. Anche le politiche ambientali e sui rifiuti, raccolta differenziata “spinta” in primis, contribuiscono a ottenere questo risultato.

Risultato che verrà in qualche modo potenziato: l’amministrazione Olivetti è al lavoro, fa sapere, per favorire la crescita e lo sviluppo del comparto balneare. Per raggiungere questo ulteriore obiettivo gli sforzi sono rivolti alla zona portuale con nuovi progetti già in via di definizione: prova ne è la visita del presidente Acquaroli e delle associazioni di categoria proprio nel ramo nord del porto della Rovere. Altra strada da percorrere con sempre maggiore impegno è la tutela del territorio, agevolando la salvaguardia del fratino che qui nidifica. Per quanto riguarda i servizi turistici, quest’anno tutta la spiaggia libera sarà dotata di torrette salvataggio e verrà completato il posizionamento delle isole ecologiche lungo l’asse dei 14 km del nostro litorale.