Centro Pagina - cronaca e attualità

Senigallia

Aggredisce gli agenti, giovane sottoposto a tso

Scaglia oggetti e poi spinge a terra il padre 70enne. Giovane in preda all'ira scappa in strada ma viene bloccato dagli agenti e trasferito in psichiatria

SENIGALLIA – Si sono vissuti momenti di tensione nel tardo pomeriggio di ieri quando una volante è intervenuta per sedare una lite in famiglia in località Cannella. Gli agenti arrivati sul posto hanno subito contattato l’uomo che aveva dato l’allarme, un 70enne che ha dichiarato di avere avuto un diverbio con figlio che si è alterato ed ha prima scagliato oggetti e poi spinto il padre a terra.

I poliziotti hanno raggiunto il giovane che, ancora in preda all’ira, si era rifugiato in un’altra zona della casa di famiglia. Nonostante i tentativi di riportare la situazione alla normalità, il giovane ha iniziato ad inveire contro gli agenti ed ha proseguito a minacciare il padre. I poliziotti hanno tentato di bloccarlo, ma il giovane è riuscito ad evitare la presa ed a scappare in strada, costringendo gli agenti a riconcorrerlo cercando di evitare intralci alla circolazione.

Dopo alcuni metri gli agenti, anche con l’ausilio dei carabinieri, lo hanno bloccato. Sul posto è stato richiesto l’intervento del il 118, sia per verificare le condizione dell’anziano, ma anche per cercare di calmare il figlio che con difficoltà è stato trasferito in ospedale, nel reparto psichiatrico dove in passato era già stato sottoposto a cure. Il giovane è stato trattenuto e sottoposto a sedazione per cercare di tranquillizzarlo

Considerata la violenza manifestata nei confronti degli agenti è stato denunciato per resistenza a pubblico ufficiale.