Centro Pagina - cronaca e attualità

Senigallia

Accoltellato davanti alla discoteca, è grave

L'episodio alle 4 di sabato (20 ottobre). Ad avere la peggio un 26enne campano che è stato sottoposto ad intervento chirurgico all'addome e ora si trova ricoverato nel reparto di rianimazione dell'ospedale di Senigallia. Feriti anche due colleghi che si trovavano con lui nel locale. Indagano i carabinieri

(foto di repertorio)

SENIGALLIA- Una rissa si è verificata alle 4 di sabato davanti alla discoteca Megà. Secondo i primi accertamenti effettuati dai carabinieri di Senigallia, un gruppo di sette operai, tutti di origine campana, sarebbe stato aggredito da un gruppo di stranieri.

carabinieri davanti al locale

Le cause dell’accaduto sono ancora in corso da parte dei militari. Ad avere la peggio, il gruppo di italiani che lavorano per un cantiere edile campano, impegnati in alcuni cantieri della provincia. Tra loro, tutti di età compresa tra i 26 ed i 50 anni, un 26enne è stato colpito all’addome da una coltellata. Il giovane è stato subito portato dai colleghi all’Ospedale di Senigallia dove i medici, all’alba, lo hanno sottoposto ad un intervento chirurgico. L’uomo si trova ricoverato nel reparto di rianimazione. La prognosi è riservata.

A riportare alcuni traumi, anche altri due giovani operai. All’arrivo dei militari, il ferito era già stato trasportato in ospedale. Ascoltati gli addetti alla sicurezza del locale che sarebbero intervenuti, ma solo al termine della lite. Nella discoteca non sono presenti telecamere di videosorveglianza. Gli accertamenti sono in corso per cercare di risalire al gruppo di giovani stranieri protagonisti dell’aggressione.