Centro Pagina - cronaca e attualità

Senigallia

Senigallia: 2,7 milioni per l’adeguamento sismico del palazzetto dello sport

La struttura comunale, realizzata a fine anni '70, dovrà essere risistemata: la giunta ha inserito il costoso intervento tra le opere da realizzare nel 2024

Il palazzetto dello sport di via Capanna, a Senigallia
Il palazzetto dello sport di via Capanna, a Senigallia. Fonte immagine: Consulta cittadina dello sport

SENIGALLIA – Ammontano a oltre 2,7 milioni i lavori di miglioramento sismico del palazzetto dello sport di via Capanna. Una cifra importante che è stata in parte prevista per il prossimo 2024 come recita il piano triennale per le opere pubbliche stabilito dalla giunta comunale senigalliese.

Decisamente datata la struttura sportiva situata a due passi dal campus scolastico: è stata realizzata alla fine degli anni ‘70 e ormai da tempo presenta i segni del tempo. È costituita da due corpi prefabbricati, separati da giunto sismico: uno per la palestra e tribune, l’altro per gli spogliatoi. Il palasport di proprietà comunale è importante non solo perché è il principale campo di gioco e allenamento per numerose associazioni sportive, tra cui la Pallacanestro Senigallia, assicurando una capienza di 950 persone, ma anche perché viene usato come palestra dall’istituto di istruzione superiore Panzini e vi si svolgono anche momenti pubblici di incontro, confronto e manifestazioni di carattere sociale. Un punto di riferimento dunque per tutta la Senigallia sportiva, associativa e scolastica.

La giunta ha affidato l’esecuzione di alcune indagini, tra cui anche la prova di carico sulla copertura della palestra. Da queste è emersa la necessità di intervenire, non con urgenza, ma per pianificare interventi di miglioramento sismico ed efficientamento energetico.

Tra i lavori proposti c’è la sostituzione della copertura attuale e delle travi precompresse, il che consentirebbe il rifacimento di tutta l’impiantistica termica ed elettrica, nonché la controsoffittatura; gli interventi di rinforzo locale dei nodi e delle travi; la sostituzione dei parapetti delle gradinate poiché non rispettano i requisiti minimi di resistenza richiesti dalle normative tecniche attuali; l’esecuzione delle sottofondazioni al corpo spogliatoi.

Interventi che fanno salire il costo a circa 2,74 milioni di euro: di questi, circa 750 mila sono somme a disposizione dell’amministrazione comunale, mentre i due milioni mancanti verranno reperiti tramite l’accensione di un mutuo. I lavori di adeguamento sismico ed efficientamento energetico del palazzetto dello sport in via Capanna sono stati inseriti tra le opere pubbliche da affrontare nel 2024, assieme ad altre importanti voci come la realizzazione del nuovo plesso di scuole materne e primarie a Montignano (per circa 6,2 milioni di euro ancora da reperire in base ai bandi Pnrr) e il secondo stralcio di riqualificazione di viale Anita Garibaldi, da via Mercantini a corso Matteotti, per altri 2,3 milioni di euro.