Centro Pagina - cronaca e attualità

Senigallia

Scritte contro tre consiglieri comunali di Fratelli d’Italia a Senigallia: indaga la Polizia

Alcuni anonimi hanno realizzato sul lungomare Mameli e dietro via Cellini le frasi per additare gli esponenti di destra: accertamenti in corso da parte degli agenti del Commissariato

Una delle scritte contro tre consiglieri comunali di Fratelli d'Italia apparse nella notte a Senigallia
Una delle scritte contro tre consiglieri comunali di Fratelli d'Italia apparse nella notte a Senigallia

SENIGALLIA – Due scritte contro tre consiglieri comunali di destra sono comparse nelle prime ore del mattino in due distinti luoghi di Senigallia. Una è apparsa sul muro dell’ex Navalmeccanico adiacente alla zona portuale, sul lungomare Mameli; la seconda è stata realizzata sulla parete che separa il centro commerciale di via Cellini dalla complanare nord.

Al centro di accuse e insulti ci sono i consiglieri comunali di Fratelli d’Italia Marcello Liverani, Davide Da Ros e Massimo Montesi: mentre questi ultimi sono stati additati con parole forti di essere di estrema destra, Liverani è stato insultato perché ritenuto il responsabile della chiusura di una pagina social “Battello Piratani”. In questo spazio virtuale erano stati postati commenti satirici al limite della diffamazione, per cui ci sono indagini in corso che avevano portato un mese fa circa al sequestro di pc e cellulari di alcuni senigalliesi, ritenuti essere i responsabili di tale pagina social.

Gli autori invece di quest’ultimo episodio sono al momento anonimi: hanno agito nella notte per scrivere con lo spray sui muri senigalliesi le frasi oggetto dei rilievi della Polizia: sono in corso accertamenti da parte degli agenti del Commissariato per cercare di risalire agli imbrattatori che hanno accompagnato le scritte con la data “25 aprile” e dalla “A” cerchiata, simbolo dell’anarchia. Rischiano ovviamente una denuncia.

Una delle scritte contro tre consiglieri comunali di Fratelli d'Italia apparse nella notte a Senigallia
Una delle scritte contro tre consiglieri comunali di Fratelli d’Italia apparse nella notte a Senigallia