Centro Pagina - cronaca e attualità

Senigallia

Schiavitù, teatro, razzismo e stagione concertistica: gli appuntamenti di domenica 22 aprile a Senigallia

Rotonda a mare, il foro annonario e il teatro Portone saranno le sedi delle iniziative di Caritas, Comune, Scuola di Pace e Cantieri Meticci

Rotonda a mare

SENIGALLIA – Nuovi e interessanti appuntamenti quelli previsti per domenica 22 aprile in vari luoghi della spiaggia di velluto. Al teatro Portone sarà presente don Tonio Dall’Olio, presidente della Cittadella di Assisi, che parlerà delle nuove schiavitù. Alle 17 alla Rotonda a Mare si terrà l’ultimo appuntamento della stagione concertistica 2018 promossa dal Comune di Senigallia, mentre alle ore 18 al Foro Annonario andrà in scena lo spettacolo teatrale nato dai laboratori dei Cantieri Meticci.

Tema molto importante ma anche molto vasto quello che verrà affrontato al teatro Portone di Senigallia, perché contempla sia l’attenzione alle donne vittime di tratta, ma anche a coloro che sono sfruttati sul lavoro, il fenomeno del cosiddetto caporalato. L’appuntamento è alle 15:30.
«La schiavitù c’è ancora e gli schiavi di oggi hanno un bassissimo costo d’acquisto, sono “usa e getta”, visto che questo mercato è alimentato dalla fortissima necessità di emigrare o di migliorare la propria condizione di vita – affermano dalla Caritas senigalliese. Gli sfruttatori “usano” queste persone finché sono giovani e forti e poi le abbandonano trovando molto facilmente “merce più fresca” con profitti altissimi. Si stima, ad esempio, che la prostituzione sia la terza voce di guadagno per il crimine internazionale organizzato, dopo le armi e la droga. In Italia, secondo un calcolo approssimativo, il business della prostituzione delle donne immigrate si aggira sui 180 miliardi al mese».

Alla rotonda a mare si cambia registro e tono degli appuntamenti di domenica 22 con il gran finale della stagione concertistica 2018: Federico Mondelci, sassofonista e direttore artistico della rassegna, in duo con il pianista Gianni Iorio, si esibiranno alle 17 con il progetto musicale dal titolo “Latino Mediterraneo”.
Il programma ruota intorno al tango e comprende capolavori di Carlos Gardel, brani di raro ascolto di Astor Piazzolla, volgendo poi l’attenzione alle nuove frontiere del tango attraverso le composizioni di Javier Girotto e Gianni Iorio di cui verrà eseguito il brano “Il Canto del Mare” in prima esecuzione assoluta proprio davanti al mare della Rotonda.

Infine, ispirato all’opera a fumetti di Federico Appel “Pesi massimi. Storie di sport, razzismi e sfide”, lo spettacolo teatrale nato dai laboratori dei Cantieri Meticci a Senigallia verrà messo in scena domenica 22 aprile alle ore 18 nel suggestivo scenario della vecchia pescheria del Foro Annonario, luogo ideale per lo spirito dei Cantieri che cercano spazi di contatto con il pubblico e grande empatia con gli spettatori.
I Cantieri meticci sono di nuovo in città con questo originalissimo spettacolo dal titolo “Dentro un paio di scarpe” grazie a Fondazione Caritas, alla Scuola di Pace e allo SPRAR (Sistema di protezione rifugiati e richiedenti asilo) del comune di Senigallia e dell’Ambito territoriale 8.