Centro Pagina - cronaca e attualità

Senigallia

Dopo il welfare state, il Rotary di Senigallia parla della Costituzione Italiana

Un evento sul welfare state e uno sulla Costituzione Italiana a 70 anni dalla sua promulgazione sono i due appuntamenti che hanno dato inizio al secondo semestre della presidenza Belli

La pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale della Costituzione Italiana (27 dicembre 1947)
La pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale della Costituzione Italiana (27 dicembre 1947)

SENIGALLIA – I primi 70 anni della Costituzione della Repubblica Italiana saranno al centro di un incontro promosso per venerdì 26 gennaio a Senigallia dal comitato locale del Rotary, in collaborazione con l’Associazione Giuridica Senigalliese, con il patrocinio del Comune di Senigallia e dell’Ordine degli Avvocati di Ancona.

L’incontro – dal titolo: ”I 70 anni della Costituzione: attualità e modernità del principio di uguaglianza” – si terrà alle ore 15.30, nell’auditorium San Rocco di piazza Garibaldi. Al seminario formativo aperto al pubblico interverranno la senatrice Silvana Amati dell’ufficio di presidenza del Senato della Repubblica, il professor Giovanni Di Cosimo, docente ordinario di diritto costituzionale all’università degli studi di Macerata e il prof. Giovanni D’Alessandro, docente ordinario di diritto costituzionale all’università telematica Niccolò Cusano di Roma.

È questo il secondo appuntamento del nuovo semestre rotariano senigalliese che vede alla presidenza l’avv. Massimiliano Belli.

Massimiliano Belli
Massimiliano Belli

Il primo si è tenuto giovedì 18 gennaio con Emanuele Pavolini, professore ordinario di sociologia dei processi economici e del lavoro nell’università maceratese, senigalliese d’adozione, sul tema: “Il ruolo dell’associazionismo nell’economia del tessuto sociale locale”.

L'incontro promosso dal Rotary di Senigallia
L’incontro promosso dal Rotary di Senigallia

Pavolini – che si è specializzato con i suoi studi comparativi sullo stato sociale sul welfare state italiano, sul welfare mix, sulle organizzazioni del terzo settore, sul mercato del lavoro, sullo sviluppo economico, sulle reti tra imprese e sul ruolo dei migranti nel mercato del lavoro – ha compiuto un excursus storico-filosofico da Toqueville ai giorni nostri, approfondendo le dinamiche della polarizzazione socio politica, il ruolo dell’associazionismo e la sua promozione, in assenza di welfare e nell’attuale contesto sociale.