Centro Pagina - cronaca e attualità

Senigallia

Mancini a Senigallia a fianco dell’onlus “Il giardino degli angeli”

Anche il campione nonché commissario tecnico della Nazionale è sceso a fianco dell'associazione. Durante l'evento sono stati raccolti fondi per sostenere i progetti che da anni aiutano bambini e ragazzi brasiliani dello stato del Bahia

Roberto Mancini durante la cena conviviale per raccogliere fondi

SENIGALLIA – Anche il campione nonché commissario tecnico della Nazionale Roberto Mancini è sceso a fianco dell’associazione Il Giardino degli angeli onlus. Lo scorso 11 febbraio si è tenuta infatti la cena conviviale per raccogliere fondi in favore delle popolazioni brasiliane dello stato di Bahia, dove l’onlus senigalliese è infatti attiva da oltre 10 anni.

L’allenatore degli azzurri ha presenziato all’evento organizzato presso il ristorante Seta a cui hanno partecipato oltre un centinaio di persone, sportivi e non da tutta la provincia, felici di incontrare uno dei big del calcio italiano e internazionale e di contribuire per una buona causa, dal sapore solidale.

«La cena – ha spiegato la fondatrice e segretaria Maria Paola Montali – ci ha permesso di raccogliere fondi per le attività dell’associazione: il ricavato è stato in gran parte devoluto al Giardino degli angeli con lo scopo di sostenere i numerosi progetti avviati nella città di Canavieiras. Negli anni – dal 2004 – abbiamo cercato di fornire aiuto e supporto alla popolazione infantile del Brasile orientale. In particolare abbiamo realizzato una scuola materna, un dopo scuola, un centro sportivo e un istituto superiore alberghiero» in collaborazione con il senigalliese “A.Panzini” e una onlus romana a cui è stato dato il nome di “Planet Panzini”.

Roberto Mancini alla cena conviviale per raccogliere fondi

Modi diversi di tutelare i bambini e i ragazzi dando loro un’istruzione scolastica, una formazione professionale ma soprattutto buoni motivi per lasciare la strada. «Obiettivi – ha affermato Montali – che Roberto Mancini si è detto felice di condividere con il presidente della onlus Silvio Pasquini. Oltre ad essere il Ct della Nazionale è soprattutto un uomo sensibile e disponibile a prestare la sua notorietà per cause solidali. Con lui speriamo di avviare altri progetti in futuro».