Riviste le tariffe per il parcheggio a fianco dell’ospedale di Senigallia

Dopo le polemiche emerse per la riconversione dell'area di sosta di via Camposanto Vecchio, che passerà da gratuita a pagamento, sono state rimodulate le quote orarie, i prezzi e sono state previste più agevolazioni

I lavori al parcheggio di fianco l'ospedale di Senigallia
I lavori al parcheggio di fianco l'ospedale di Senigallia

SENIGALLIA – Discussa nel consiglio comunale di martedì 29 ottobre la riconversione del parcheggio di via Camposanto Vecchio. Gli attuali stalli di sosta per le automobili a servizio sia dell’ospedale cittadino sia dell’istituto scolastico Mercantini sono al centro di una trasformazione da gratuiti a pagamento, con annessi lavori di adeguamento. Ma ciò ha suscitato proteste e vari interventi, una raccolta firme e l’interrogazione presentata dai consiglieri di Diritti al Futuro (Articolo 1 e La Città Futura) Mauro Gregorini e Nausicaa Fileri.

I due esponenti della maggioranza hanno evidenziato come l’area da tempo sia a servizio dei dipendenti dell’ospedale, dei pazienti e dei loro parenti: fino a qualche anno fa, l’Asur contribuiva a mantenerlo gratuito, poi è stata la stessa proprietà dell’area a farlo. L’imminente riconversione ad area di sosta con tariffazione sia nelle ore diurne che notturne, anche nei giorni festivi, rischia di creare oltre alle polemiche ulteriori disagi per personale ospedaliero, utenti e parenti, già alle prese con la mancanza della mensa, con l’aumento dei prezzi dei distributori e i cambi di gestione del bar. E i posti auto dell’area dell’Asur tra lo stradone Misa e via Po non sarebbero sufficienti per garantire il parcheggio a tutti i dipendenti ospedalieri.

All’interrogazione ha risposto l’assessore Enzo Monachesi il quale ha tenuto a precisare che l’area è privata e che il Comune di Senigallia non ha facoltà di intervenire nella trattativa privata. Anche l’amministrazione comunale si è dichiarata contraria all’introduzione della sosta a pagamento, suggerendo di tenerlo aperto nelle condizioni più vantaggiose per tutti, dipendenti e cittadini. «Ora penso che ci siano le condizioni per migliorare alcuni aspetti come l’orario dell’apertura, ma noi non siamo in grado di imporre nulla sulle dinamiche private».

Il consiglio comunale di Senigallia
Il consiglio comunale di Senigallia

Monachesi ha poi spiegato che le tariffe precedentemente diffuse saranno rimodulate a 70 centesimi l’ora anziché 1,10 euro (decrescente poi in base alle ore di sosta), sempre con la prima mezz’ora gratuita che di fatto permette di pagare un’ora di sosta a 35 centesimi. Sempre grazie alla recente rimodulazione, le tariffe verranno abbattute a 50 centesimi l’ora nei giorni festivi, fatto prima non previsto, così come verrà garantito l’accesso gratuito al parcheggio per le persone con invalidità e per i donatori di sangue.

Nel frattempo i lavori sono iniziati e riguardano la messa in sicurezza dell’ingresso e dell’uscita dall’area di sosta; l’installazione di un prefabbricato per il personale che verrà impiegato (cinque operatori con formazione a cura della ditta); l’adeguamento dell’illuminazione pubblica e della segnaletica; l’installazione di un impianto di videosorveglianza.