Centro Pagina - cronaca e attualità

Senigallia

Ristoratore di Senigallia senza Green pass: scattano controllo e multa

Grazie agli accertamenti, i carabinieri hanno scoperto che un imprenditore del posto era senza certificazione verde

SENIGALLIA – Ancora controlli sul Green pass e nuove sanzioni in città. Dopo il servizio interforze che aveva, due giorni fa, passato al setaccio la spiaggia di velluto, questa volta è toccato a un ristoratore della periferia finire nella rete dei controlli delle forze dell’ordine. Il provvedimento è scattato ieri sera, 16 gennaio, in un locale della prima periferia senigalliese.

Qui i carabinieri della Compagnia cittadina hanno effettuato un’ispezione finalizzata proprio alla verifica del possesso della carta verde oltre che al rispetto delle norme anti covid. Nel locale, regolarmente aperto in questo periodo, erano rimasti solo i gestori, moglie e marito. Mentre la donna era in possesso del Green pass, l’uomo ne era sprovvisto.

I militari sono venuti a sapere inoltre che l’imprenditore non si era mai sottoposto alla vaccinazione. Non ha ancora provveduto a mettersi in regola, come previsto tra pochi giorni dal recente obbligo vaccinale per coloro che hanno superato la soglia dei 50 anni, e agli operatori ha inoltre riferito che è sua intenzione provvedere a sanare la situazione vaccinandosi nel prossimo futuro.

Ciò non è bastato a evitare la multa per la mancanza del green pass. Per il senigalliese, gestore dell’attività ristorativa, è scattata infatti la sanzione che può oscillare da 400 a 1.000 euro in base ad alcune condizioni che verranno vagliate in Prefettura.