Centro Pagina - cronaca e attualità

Senigallia

Dal ristorante La Tartana, via al progetto “Marche dalla Vigna alla Tavola”

Il lancio dell'iniziativa da Senigallia, coinvolte 43 aziende agricole del territorio per la promozione dei vini Doc, Docg e Igt

I protagonisti del progetto "Marche dalla Vigna alla Tavola"

Bianco, rosso e Verdicchio, i colori delle eccellenze vitivinicole della nostra regione, al centro di un ambizioso progetto che punta alla valorizzazione dei vitigni del territorio. “Marche, dalla vigna alla tavola”, è stato presentato ieri sera nel corso di una conferenza stampa presso il ristorante “La Tartana” di Senigallia, capofila dell’associazione Discovery Marche nel portare avanti le tappe dell’ambizioso progetto che si propone come un viaggio delle Marche da bere in cui protagoniste saranno oltre 200 etichette di vini Doc, Docg e Igt. Alla conferenza stampa di lancio dell’iniziativa non sono voluti mancare il vice presidente della giunta regionale e assessore all’agricoltura Mirco Carloni, il consigliere regionale Mirko Bilò, il sindaco di Senigallia Massimo Olivetti con alcuni assessori, imprenditori, enologi e rappresentanti del mondo del vino.

«Turismo e convivialità uniti in un progetto capace di dare risposte urgenti alle attività ristorative e ai produttori enologici, fortemente colpiti dalle restrizioni imposte dal contenimento della pandemia» sono le parole dell’assessore Mirco Carloni. Soddisfazione è stata espressa da Fabrizio Franceschetti, responsabile del progetto che mette in rete 43 aziende agricole marchigiane impegnate in una serie di eventi tra cene a tema, appuntamenti gourmet, convegni, degustazioni in programma fino al 31 dicembre. «Il progetto nasce dall’amore per il territorio e dalla passione per il vino che ne è naturale espressione», ha detto Franceschetti, responsabile del progetto finanziato dal bando regionale “Marche dalla Vigna alla Tavola, bianco, rosso e Verdicchio”. Insieme a Michele Piccioni e Daniele Zecca, ha ringraziato il vicepresidente e assessore regionale Mirco Carloni per aver fortemente voluto questa proposta dedicata al settore della ristorazione che incoraggia la realizzazione di proposte condivise tra diversi operatori in modo da offrire iniziative con continuità e con un unico filo conduttore, la promozione turistica regionale.

L’assessore Mirco Carloni

«Il bando regionale “Marche: dalla vigna alla tavola” – ha detto il vicepresidente Carloni – è stato pensato con l’obiettivo di stimolare la ripartenza delle attività produttive e la grande adesione da parte di operatori turistici, albergatori e produttori è stato il segno evidente di una scelta fortemente attesa e che si è calata nel tessuto economico della regione. E’ la prima volta che sperimentiamo questo progetto pilota, su cui ci giochiamo la chance di allungare la stagione estiva, creando un collegamento tra alberghi, produttori e ristoratori. La Regione ha utilizzato fondi per la promozione dei progetti in agricoltura per finanziare 21 progetti mettendo a disposizione un milione e mezzo di euro». Apprezzamento al progetto di Discovery Marche è stato espresso dal sindaco di Senigallia, Massimo Olivetti che ha evidenziato le potenzialità per la promozione turistica della città e dell’entroterra. «E’ un momento molto importante per la città di Senigallia questo – ha dichiarato il sindaco – l’enologia è fondamentale per il turismo cittadino».

Il consigliere regionale Mirko Bilò, componente della seconda commissione permanente per le attività produttive, ha sottolineato «le finalità del bando che ha stimolato la collaborazione tra diversi imprenditori, offrendo un significativo sostegno economico e permettendo così una progettualità diffusa sul territorio, nella valorizzazione di tante aziende». All’evento inaugurale hanno preso parte l’enologo Alberto Mazzoni, direttore dell’Istituto Marchigiano di Tutela Vini, il critico enogastronomico e responsabile Marche della guida Slow Wine Francesco Quercetti e i responsabili di alcune delle cantine che hanno partecipato al progetto. Il prossimo appuntamento sarà il 5 settembre.

Il sindaco Massimo Olivetti