Centro Pagina - cronaca e attualità

Senigallia

Trecastelli, fiumi Nevola e Cesano più sicuri

Ultimati i lavori di manutenzione straordinaria dell'alveo e delle sponde grazie a 742 mila euro di finanziamenti regionali a cui si devono sommare quelli dell'anno scorso per altri 300 mila euro. Il sindaco Marco Sebastianelli: «Aumentata la sicurezza per cittadini e imprese che nel 2014 subirono pesanti danni a seguito dell'alluvione»

Trecastelli, conclusi i lavori sul fiume Nevola

TRECASTELLI – Sono stati ultimati i lavori di manutenzione straordinaria dell’alveo e delle sponde del fiume Nevola che hanno interessato il territorio comunale. L’opera era stata finanziata nel 2020 dalla Regione Marche per l’importo complessivo di 742 mila euro; originariamente prevedeva l’intervento nel tratto di alveo di 1,3 km compreso tra il depuratore Vivaservizi, attivo dal 2003 in zona via Matteotti, e il ponte della strada provinciale 12 “Corinaldese”. In sede di affidamento dei lavori, alla luce del ribasso d’asta verificatosi, l’intervento di manutenzione è stato esteso anche al tratto di fiume che interessa tutto il centro abitato di Passo Ripe dal fosso Porcozzone fino al Parco San Giorgio, per un totale di oltre 3 km di letto fluviale.

Nello specifico i lavori hanno interessato principalmente la pulizia dell’alveo e delle sponde con il taglio della vegetazione e l’abbattimento delle alberature pericolanti o secche, la riprofilatura dell’alveo e delle sponde con la ripresa delle erosioni e il ripristino delle arginature fatiscenti o manomesse. 

Tali lavori si vanno a sommare agli interventi già realizzati nell’anno 2020 sempre dalla Regione Marche sul fiume Nevola per un importo di 220.000 euro, a quelli sul fiume Cesano e agli interventi realizzati dal Comune di Trecastelli, finanziati con contributo Regionale nel 2020 di 75.000 euro, sul fosso Porcozzone.

«C’è soddisfazione – afferma il sindaco Marco Sebastianelli – nel vedere realizzata questa importante manutenzione del fiume Nevola e del fiume Cesano, perché permette di aumentare la sicurezza di tutto il nostro territorio ed in particolare dei cittadini e imprese che nel 2014 subirono pesanti danni a seguito dell’alluvione».