Centro Pagina - cronaca e attualità

Senigallia

Raffica di lavori pubblici a Serra de’ Conti

Il vicesindaco Pieramelio Baldelli spiega quali interventi sono in corso e quali partiranno a breve. Tra i più rilevanti quelli a scuola dell'infanzia, palestra e palazzo comunale

La scuola dell'infanzia L'Aquilone a Serra de' Conti
La scuola dell'infanzia L'Aquilone a Serra de' Conti

SERRA DE’ CONTI – «Ci sono molteplici lavori in corso e altri in fase di avvio. Abbiamo puntato molto sulla manutenzione e sul recupero delle strutture esistenti perché Serra ha un bel patrimonio edilizio da risistemare più che nuove costruzioni da erigere. Al momento non ci sono necessità urbanistiche tali da richiedere nuovi interventi, cerchiamo di sistemare ciò che già c’è». A parlare così è il vicesindaco Pieramelio Baldelli che ha anche le deleghe all’urbanistica, all’ambiente e ai lavori pubblici. A lui abbiamo chiesto di farci una panoramica della situazione attuale.

Tra l’adeguamento della rete idrica e fognaria, che interessa soprattutto la frazione di Osteria, a cui manca solo l’asfaltatura finale, e l’intervento per l’installazione dei cavi di fibra ottica, il paese di Serra de’ Conti sta vivendo un periodo comprensibilmente movimentato, a tratti forse anche caotico; e i disagi si sommano alle difficoltà che il momento internazionale porta con sé e allo strascico della pandemia, facendo lamentare parte della cittadinanza. A breve però, sia l’intervento di Viva Servizi, sia quello di Open Fiber, dovrebbero giungere al termine, lasciando poi spazio a condotte rinnovate e a nuove connessioni con l’alta velocità.

Si sta intervenendo anche sull’illuminazione pubblica, con un nuovo finanziamento di 50 mila euro «che ci permetterà di terminare l’installazione di luci a led ovunque. Finora eravamo circa al 90% del lavoro di sostituzione delle vecchie lampade. Sempre in tema di efficientamento stiamo intervenendo, grazie a un finanziamento di circa 100 mila euro del 2021, anche sul palazzo comunale con il rifacimento del tetto attraverso la coibentazione».

Prima dell’estate partirà anche il ripristino di via Colle Ravara, grazie a un cofinanziamento di Regione e Comune: «è una strada che collega Serra de’ Conti e Montecarotto, abbastanza frequentata ma ormai molto rovinata. Necessita di un intervento e non potevamo attendere oltre». Entro l’anno, poi, partiranno l’intervento di miglioramento sismico da circa 400 mila euro alla palestra comunale e quello similare alla scuola dell’infanzia Aquilone, da circa 220 mila euro. Grazie al meccanismo dell’Art bonus «abbiamo ricevuto donazioni per 85 mila euro che verranno utilizzati nel ripristino degli infissi del palazzo comunale». 

All’orizzonte però già si profilano altri lavori. Uno riguarderà la ristrutturazione di palazzo Palazzi, un altro invece sarà rivolto alla chiesetta di Santa Maria al Piano: a disposizione ci sono circa 400 mila euro provenienti da un contributo ministeriale per il sisma del 2016. Sembra invece che dovrà essere rimandato a data da destinarsi l’intervento per il campo sportivo, in particolare per la sostituzione del tappeto erboso con un manto sintetico: servirebbero almeno 300 mila euro che al momento non ci sono.