Centro Pagina - cronaca e attualità

Senigallia

Riparte a Castelleone di Suasa l’orologio fermato dal sisma del 2016

Sostituito il meccanismo, risalente al 1949, che si era bloccato alle 3:36 del 24 agosto 2016, ora della forte scossa che devastò il centro Italia. Sarà restaurato e conservato in Comune

La torre dell'orologio a Castelleone di Suasa, ripartito dopo il sisma 2016
La torre dell'orologio a Castelleone di Suasa, ripartito dopo il sisma 2016

CASTELLEONE DI SUASA – Riparte l’orologio della torre di piazza Vittorio Emanuele II, fermo dal sisma 2016 che investì il centro italia. Era rimasto bloccato alle ore 3:36 del 24 agosto 2016, momento della forte scossa di terremoto che ha devastato le Marche, l’Umbria e il Lazio.

Più volte l’amministrazione comunale aveva cercato di farlo ripartire, senza successo, fino alla decisione di un nuovo meccanismo, installato dalla stessa ditta che aveva montato il precedente nel 1949. Il quadrante esterno e le lancette sono rimaste le stesse.

La vita quotidiana dei cittadini di Castelleone di Suasa torna dunque a essere scandita dai rintocchi ogni quarto d’ora di un orologio a cui sono particolarmente affezionati. Attualmente è silenziato dalle 23 alle 7 del giorno successivo.

«Il vecchio meccanismo – spiega il sindaco di Castelleone di Suasa Carlo Manfredi – è per il momento rimasto in loco, ma ci attiveremo per reperire finanziamenti al fine dello smontaggio e restauro per poi collocarlo in comune vicino a quello della torre civica, posta all’ingresso del centro storico, abbattuta nel 1948».