Centro Pagina - cronaca e attualità

Senigallia

Protezione Civile: nuova sede per il Centro Operativo Comunale di Senigallia

Svolta ieri l’assemblea del comitato senigalliese nella nuova sede del Coc allestita negli uffici comunali di viale Leopardi

L'assemblea del Comitato comunale delle associazioni e dei gruppi di protezione civile di Senigallia
L'assemblea del Comitato comunale delle associazioni e dei gruppi di protezione civile di Senigallia

SENIGALLIA – Si è svolta ieri l’assemblea del comitato di protezione civile senigalliese. Una riunione pianificata presso la nuova sede del Centro Operativo Comunale (il famoso C.O.C.) per discutere delle progettualità del nuovo anno.

All’assemblea hanno partecipato, tramite consiglieri e presidenti che ne compongono il “direttivo”, le numerose associazioni di soccorso e protezione civile: gruppo comunale di protezione civile, comitato locale della Croce Rossa Italiana, nucleo di protezione civile Falchi della Rovere, sezione senigalliese del Club Alpino Italiano, coordinamento volontari Senigallia 2, Società Nazionale di Salvamento di Senigallia, sezione locale dell’Associazione Nazionale Carabinieri, Caritas, Agesci e Cngei.

La riunione, come a ogni inizio anno, serve a pianificare la strategia per i mesi a venire.

L'assemblea del Comitato comunale delle associazioni e dei gruppi di protezione civile di Senigallia
L’assemblea del Comitato comunale delle associazioni e dei gruppi di protezione civile di Senigallia

Sono state discusse le linee guida che dovranno contraddistinguere le varie attività che le associazioni, di concerto, proporranno. Attività che prenderanno anche spunto dalle necessità che si manifesteranno: prima fra tutte quella di far conoscere il comitato comunale e le dieci anime che lo compongono.

La visita alla nuova sala del Centro operativo comunale (COC) di Senigallia
La visita alla nuova sala del Centro operativo comunale (COC) di Senigallia

L’occasione è stata utile anche per visionare la nuova sede del Coc, allestita presso gli uffici comunali di viale Leopardi 6: la sala riunioni è stata allestita al piano terra, mentre al primo piano c’è la sala operativa, dotata di schermi per la mappatura del territorio comunale e dei vari strumenti di comunicazione che possono entrare in funzione durante un’emergenza come quella dell’alluvione del 2014, quando i telefoni non funzionavano e le comunicazioni erano difficoltose per gli stessi operatori di protezione civile.