Centro Pagina - cronaca e attualità

Senigallia

Prosegue la vaccinazione nelle strutture per anziani di Senigallia e valli Misa-Nevola

Dopo i sieri somministrati all'Opera Pia e i richiami effettuati a Corinaldo e Ostra, è il turno della residenza di Arcevia e della fondazione Città di Senigallia

Prosegue la vaccinazione, vaccinazioni a ospiti e operatori delle strutture per anziani, soggetti deboli, vaccini anti covid-19, coronavirus

SENIGALLIA – Dopo la vaccinazione di 242 persone tra ospiti e personale della fondazione Opera Pia Mastai Ferretti, prosegue la campagna vaccinale nel distretto sanitario senigalliese e vallivo. Ieri pomeriggio, giovedì 11 febbraio, ha interessato operatori e anziani della fondazione Moroni Antonini e Morganti a Ostra, oggi ci sarà il richiamo ad Arcevia e domani, sabato 13, toccherà alla fondazione Città di Senigallia.

Tra dicembre e gennaio il picco di quasi un centinaio di contagiati all’interno della residenza protetta: ora l’Opera Pia torna finalmente covid free. Nei giorni scorsi la vaccinazione, prima dose, ben 242 soggetti tra ospiti e personale sugli oltre 300 anziani, dipendenti e volontari impiegati nella struttura in via Cavallotti. Gli altri lo saranno nei prossimi giorni, a distanza quindi dalla negativizzazione.

Nel frattempo la disponibilità dei sieri vaccinali ha permesso di effettuare il richiamo ieri pomeriggio nella fondazione Moroni Antonini e Morganti a Ostra: la seconda dose è stata effettuata mercoledì scorso anche nella casa di riposo Santa Maria Goretti di Corinaldo e lo sarà oggi nella residenza Velia Vici di Arcevia. Sono queste le tre strutture in cui si è riusciti a partire prima con la vaccinazione e in cui si raggiungerà a breve l’immunizzazione.

Il programma non si ferma qui: domani, sabato 13, toccherà alla fondazione Città di Senigallia. Dopo il rinvio delle operazioni che sarebbero dovute iniziare lo scorso 23 gennaio, finalmente sono disponibili le dosi vaccinali per circa 100 persone tra dipendenti, collaboratori esterni e anziani della struttura in via del Seminario. Per il richiamo si dovranno attendere poi 21 giorni: imprevisti a parte, nella seconda settimana di marzo la vaccinazione dovrebbe essere ormai conclusa. Solo dopo qualche altro giorno, però, la copertura vaccinale potrà dirsi completa, garantendo quell’ulteriore arma contro una malattia che ha messo in difficoltà i sistemi sanitari di tutto il mondo.

Per la spiaggia di velluto seguirà nei prossimi giorni la vaccinazione alla residenza per anziani Stella Maris sul lungomare Mameli, mentre è tornata covid free la casa dell’ospitalità Federico Marulli di Ostra Vetere, i cui ospiti positivi sono stati trasferiti in altre strutture attrezzate.