Centro Pagina - cronaca e attualità

Senigallia

Il progetto dello stadio con il centro commerciale torna in commissione

Riprendono i lavori consiliari dopo le festività natalizie: i consiglieri si riuniranno per parlare della riqualificazione del Bianchelli e del project financing proposto da Conad

I parcheggi di via Piave, davanti lo stadio Bianchelli di Senigallia
I parcheggi di via Piave, davanti lo stadio Bianchelli di Senigallia

SENIGALLIA – Riprendono, dopo la pausa natalizia, i lavori consiliari. E lo fanno tornando a discutere del progetto di riqualificazione e sviluppo urbanistico che interessa l’area dello stadio centrale senigalliese G.Bianchelli e del palazzetto di campo Boario. Si riunirà infatti alle ore 17:30 di oggi, mercoledì 8 gennaio, a palazzo La Nuova Gioventù la II commissione consiliare permanente, che ha competenza in materia di urbanistica e infrastrutture. I consiglieri-commissari discuteranno dell’approvazione del progetto di fattibilità tecnico-economica relativo alla proposta di parternariato pubblico privato per la riqualificazione urbana dell’area dello stadio Bianchelli.

«Si tratta – spiega il presidente della II commissione Mauro Gregorini – di ridiscutere la delibera che nella precedente seduta era allegata al bilancio comunale, svincolandola stavolta dall’atto economico finanziario approvato in consiglio prima di natale. C’era stata una contestazione e quindi oggi approfondiremo il discorso del project financing con una nuova delibera».

Il progetto prevede la riqualificazione della zona dello stadio Bianchelli di Senigallia: è stato proposto dal gruppo Conad che vi vorrebbe trasferire un suo esercizio commerciale, nello specifico quello tra via Verdi e la statale 16. Nell’area dell’antistadio, oggi utilizzata come parcheggio, verrà realizzato un edificio che potrà ospitare sia il supermercato, sia altri negozi ma anche una palestra. A livello stradale verranno mantenuti però i parcheggi, così come potrebbero esserne realizzati altri, sempre a raso, al posto del vicino palazzetto di campo Boario che sarà abbattuto.
«Non verrà più realizzato il parcheggio multipiano – continua Gregorini – perché l’idea è stata stralciata dopo le osservazioni dei residenti che noi del gruppo Diritti al Futuro abbiamo accolto e fatto nostre. L’ipotesi per il momento è di ricavarne altri 50 circa posti auto ma c’è un’idea alternativa sulla trasformazione dell’area in giardino pubblico. Comunque prima c’è la bonifica dell’area».

Il palazzetto di via Campo Boario a Senigallia e i parcheggi
Il palazzetto di via Campo Boario a Senigallia e i parcheggi

Il parere delle varie commissioni – comunale, provinciale, della soprintendenza – dovrà vertere anche sull’ipotesi di trasferimento delle due statue che sovrastano l’antistadio: una prima idea è quella di spostarle ai lati del parcheggio, l’altra di posizionarle all’interno del parco della Pace, esattamente dietro lo stadio quindi. Altro tema su cui si dovrà concentrare la politica è la copertura della tribuna lato est dello stadio Bianchelli e della curva che ospita i tifosi vigorini. Con tutta probabilità, spetterà alla nuova amministrazione comunale senigalliese concludere l’iter sul project financing dello stadio Bianchelli: sul piatto ci sono investimenti per una decina di milioni di euro e opere pubbliche per la riqualificazione dell’area a ridosso del centro storico.

L'antistadio del Bianchelli di Senigallia
L’antistadio del Bianchelli di Senigallia

Un piatto ricco ma nonostante questo non sono state risparmiate le critiche: dalla questione dei parcheggi a quella ambientale, dal rischio di aumento del traffico fino all’inquinamento e al possibile aumento di rumori connessi alla nuova fruizione dell’area. Questioni che chiaramente ricadranno sui residenti della zona, da tempo allerta per evitare ulteriori criticità.
I lavori della commissione potranno essere seguiti in diretta streaming sulla piattaforma digitale senigallia.halleymedia.com.