Centro Pagina - cronaca e attualità

Senigallia

Progetto Sprar: trenta rifugiati in arrivo a Serra de’ Conti, Corinaldo e Ostra

Via libera all'iniziativa su accoglienza, informazione, orientamento e accompagnamento di trenta rifugiati in tre comuni dell’Ambito Territoriale Sociale n. 8

SERRA DE’ CONTI – Arriva dal Ministero degli interni, con decreto 28 dicembre 2017 e con successivo decreto 9 febbraio 2018, l’approvazione del progetto SPRAR che coinvolge tre comuni dell’Ambito Territoriale Sociale n. 8, Corinaldo, Ostra e Serra de’ Conti.

Il Sistema di protezione per richiedenti asilo e rifugiati (Sprar), istituito con la legge n. 189/2002 è uno speciale sistema di accoglienza con cui il Ministero dell’Interno, attraverso la rete degli enti locali e il supporto dei soggetti operanti nell’ambito del terzo settore, garantisce la realizzazione di progetti di “accoglienza integrata” che superano la sola distribuzione di vitto e alloggio. Oltre a questo, infatti, nel progetto presentato dal Comune di Senigallia in qualità di ente capofila dell’Ats n.8, vengono previste in modo complementare anche misure di informazione, accompagnamento, assistenza e orientamento, finalizzate alla costruzione di futuri percorsi autonomi di inserimento sociale e culturale.
L’approvazione del progetto comporterà per le tre amministrazioni comunali l’arrivo di 30 persone, equamente distribuite tra gli enti coinvolti.

Con lo Sprar, infatti, si sovrappongono così due esigenze: superare la logica dell’emergenza, visto che le migrazioni sono un fenomeno globale, stabile e strutturale; e realizzare gradualmente un sistema di accoglienza regolare ed ordinato, salvaguardando il bisogno delle comunità – manifestato dai Sindaci – di garantire controllo e integrazione sostenibile.