Problemi burocratici, chiusa la piscina di Corinaldo

A bloccare l'apertura dell'impianto di via del Pozzaccio, inizialmente annunciata per il 13 giugno, problemi burocratici. L'annuncio è stato dato nella pagina Facebook sorprendendo gli utenti che, nelle giornate di caldo, la scelgono come alternativa al mare

Piscina di Corinaldo

CORINALDO – Dopo la strage della ‘Lanterna Azzurra’ Tragedia Lanterna Azzurra, consiglio comunale sugli sviluppi delle indagini i controlli si sono inaspriti: l’impianto di via del Pozzaccio resterà chiuso. L’apertura, inizialmente prevista per il 13 giugno, era stata annunciata con tanto di volantini dove venivano pubblicizzate tutte le attività che si sarebbero svolte nella piscina di Corinaldo.

Da sempre molto frequentato, sopratutto nelle giornate calde, l’impianto del borgo gorettiano è una delle poche alternative al mare. La chiusura è stata annunciata sulla pagina Facebook della piscina: «Ci scusiamo ma dobbiamo comunicare l’impossibilità di aprire la piscina come precedentemente annunciato per problemi burocratici sopraggiunti, vi terremo informati di eventuali sviluppi e intanto buon estate» – il post –

Poi, a pochi giorni di distanza, sempre dalla pagina Facebook della piscina è arrivato un aggiornamento della situazione: «Comunichiamo che per questa stagione la piscina non aprirà. Buona estate» – il post – Una doccia fredda per gli utenti dell’impianto.