Banco Marchigiano Risparmiolandia
Banco Marchigiano Risparmiolandia
Centro Pagina - cronaca e attualità

Senigallia

Harley Davidson Route 76
Harley Davidson Route 76

Principi pronto per il bis

Il prossimo 11 giugno nel borgo gorettiano si terranno le elezioni. Il sindaco uscente ha scelto di candidarsi con una lista civica appoggiata dal PD. Una squadra formata da giovani, ma supportata anche da veterani. Sabato in extremis è stata presentata la lista civica "In movimento Corinaldo c'è"

Matteo Principi davanti al suo camper elettorale

CORINALDO – Lo scorso 13 marzo aveva lanciato la corsa per il suo secondo mandato, Matteo Principi, il 37 enne sindaco di Corinaldo lo ha fatto con una lista civica appoggiata dal PD, a bordo di un camper perché “Crescere è” non è una lista, ma il continuo di un viaggio, quello che lui ha iniziato cinque anni fa, quando è stato eletto per la prima volta sindaco di Corinaldo. Sabato alle 12 è scaduto il termine per presentare le liste. A scendere in campo, a sorpresa è “In movimento Corinaldo c’è”, la lista che ha come candidato Luciano Galeotti, fotografo di Corinaldo. Una sorpresa per tutti, anche per lo stesso Matteo che durante la campagna elettorale aveva sempre sentito parlare di eventuali liste, ma con la sua squadra aveva deciso di andare alle elezioni anche se a presentarsi fosse stata solo la sua lista.

Come mai la scelta di una seconda candidatura?
«Perché sono convinto di avere ancora energie positiva da mettere al servizio della nostra comunità. Derivano da tanti fattori, tra cui la spinta di tante persone che mi hanno accompagnato in questi 5 anni e che continuano a credere in me anche in questa nuova fase».

Un grande stimolo?
«Si, mi stanno vicino e mi aiutano in questa campagna elettorale. Ci sono molti giovani con cui si è instaurato un grande dialogo ed una grande sinergia tra persone di esperienza e giovani nel nostro laboratorio di idee che è “Crescere è”».

Una rarità?
«Vederli insieme è molto utile per una comunità, a differenza di quello che spesso succede dove i grandi non lasciano spazio ai giovani o i giovani vogliono rottamare i grandi, ma in questa cosa a Corinaldo ha trovato grande equilibrio».

Cosa cambia con un’altra lista?
«Per noi nulla. E ci tengo a sottolineare che non si tratta di una lista farlocca, come alcuni hanno ipotizzato. Noi avevamo già manifestato la nostra volontà di andare alle elezioni anche se non si fosse presentato nessuno, rischiando di non raggiungere il quorum e di renderle nulle».

Se lo aspettava che a candidarsi fosse Luciano Galeotti?
«Assolutamente no. Siamo andati a fare la foto insieme per il mio manifesto elettorale e non mi aveva manifestato questo interesse, lo ha fatto in questi ultimi quattro giorni prima di presentare la lista».

Il primo obiettivo di “Crescere è”?
«Lo abbiamo già raggiunto, abbiamo un bel programma e delle belle persone».

La prima cosa che farà da sindaco?
«Organizzare gli impegni che ci siamo presi col programma elettorale, trasformarli in una fase esecutiva. Non c’è una prima cosa, ma l’impegno costante».