Centro Pagina - cronaca e attualità

Senigallia

Primarie Partito Democratico: Senigallia è con Petrini

Il segretario comunale senigalliese Donatiello: «Ora termina la competizione politica e ha inizio la nuova fase della costruzione di un PD forte e all’altezza delle nuove sfide»

Giovanni Gostoli e Paolo Petrini, i due candidati alla segreteria regionale del Partito Democratico delle Marche
Giovanni Gostoli e Paolo Petrini, i due candidati alla segreteria regionale del Partito Democratico delle Marche

SENIGALLIA – Se nelle Marche è stato il candidato Giovanni Gostoli a vincere le primarie del Partito Democratico svoltesi domenica 2 dicembre (leggi l’articolo), a Senigallia invece l’ha spuntata l’altro candidato, Paolo Petrini. Un risultato in controtendenza quello emerso dai seggi della spiaggia di velluto che rende bene l’idea di quanto sia movimentata la situazione all’interno del Pd.

Scendendo nel dettaglio senigalliese sono andati a votare oltre 250 votanti fra iscritti e simpatizzanti del Partito Democratico, nei quattro seggi allestiti al Vivere Verde, Vallone, centro e Marzocca. Ben 135 voti (pari al 54%) sono stati barrati sul nome del candidato Paolo Petrini, mentre Giovanni Gostoli ha riportato 115 voti pari al 46%.

La spiaggia di velluto ha individuato poi i suoi quattro esponenti che parteciperanno all’assemblea regionale del Partito Democratico: si tratta di Silvana Amati e Simeone Sardella per la lista collegata a Gostoli, di Luca Santarelli e Ilaria Ramazzotti per la lista collegata a Petrini.

«Le primarie si confermano una caratteristica qualificante del Partito Democratico nelle sue articolazioni comunali, regionali e nazionali – ha spiegato il segretario senigalliese Giulio Donatiello – e sono passi significativi per affermare la partecipazione democratica. Ora termina la competizione politica e ha inizio una nuova fase, quella della costruzione di un PD più forte e all’altezza delle nuove sfide».