Centro Pagina - cronaca e attualità

Senigallia

Prevenzione in cucina contro le malattie tumorali: torna a Senigallia “Cibo è salute”

Posti esauriti sia per i laboratori in cucina sia per la cena, entrambi gli eventi curate dallo chef Giovanni Allegro grazie all'iniziativa dell'Andos. Le spezie sono il tema centrale di questa nona edizione

"Cibo è salute": Panzini e Andos insieme per la prevenzione contro i tumori
"Cibo è salute": Panzini e Andos insieme per la prevenzione contro i tumori

SENIGALLIA – Per la nona edizione la squadra è confermata. L’Associazione Nazionale Donne Operate al Seno (Andos) e l’I.I.S. “A. Panzini”, patrocinate dal Comune di Senigallia, scendono in campo ancora insieme per continuare il progettoCibo è salute – corso di prevenzione alimentare ed uso corretto di cibi e cotture”, promosso per il 25 e 26 ottobre prossimi.

Grazie alla partecipazione dello chef Giovanni Allegro, consulente di cucina della Fondazione I.R.C.C.S. Istituto Nazionale dei Tumori di Milano, sono stati organizzati degli incontri formativi nell’ottica di una sana alimentazione, la base per una migliore qualità della vita e soprattutto della prevenzione di alcune malattie. Zuppe, primi piatti, secondi, contorni, dessert: tutto può e dovrebbe essere elaborato per non favorire il rischio insorgenza di tumori e altre patologie; molti studi confermano la connessione delle malattie con un’alimentazione non equilibrata.

Lo chef Giovanni Allegro
Lo chef Giovanni Allegro

«Il cibo è ormai noto che svolge un ruolo fondamentale sia nella lotta che in special modo nella prevenzione ai tumori – spiega la presidente Andos di Senigallia Maria Antonietta Muzi – ed è per questo che vogliamo promuovere una cultura alimentare sana ma alla portata di tutti. Durante la prima giornata (quella di giovedì 25 ottobre, Ndr) si terranno incontri formativi rivolti nella mattina a studenti e docenti dell’istituto Panzini, nel pomeriggio aperti alla cittadinanza. La seconda giornata, o meglio la serata di venerdì 26, sarà dedicata alla degustazione delle varie prelibatezze a base di spezie».

Proprio le spezie sono il tema centrale di questa nona edizione, un “viaggio” dentro quel mondo di odori e sapori che impreziosiscono la cucina ma che aiutano a caratterizzarla e a renderla salutare. A guidare gli incontri formativi e a spiegare i piatti durante la conviviale del 26 ottobre ci sarà lo chef Giovanni Allegro, che fin dall’inizio – spiega ancora Muzi – ha sposato in pieno la causa promossa dall’Andos.

Da sinistra: Sagrati, Lombardi, Muzi
Da sinistra: Sagrati, Lombardi, Muzi

A conferma, se mai ce ne fosse bisogno, dell’importanza di capire come “allungare” la nostra vita in modo piacevole c’è una semplice informazione: sia gli incontri formativi con lo chef Allegro, sia la cena curata assieme a circa 100 alunni di cucina, sala e accoglienza dell’istituto Panzini sono andati “sold out” diversi giorni prima della chiusura delle iscrizioni.

«Non è una novità per noi dell’Istituto Panzini – spiega il dirigente scolastico Sergio Lombardi, il terzo dopo Alfonso Benvenuto e Maria Rosella Bitti, a portare avanti il progetto “Cibo è salute” – essere partner dell’Andos che promuove iniziative su temi molto importanti. La prevenzione in cucina attraverso un’alimentazione che possa prevenire l’insorgenza di alcune malattie è anche di rilievo nel percorso formativo dei nostri studenti che proprio in questo settore potrebbero trovare un ulteriore sbocco professionale».