Playoff di serie C2: l’Audax si gioca la promozione in C1 contro il Montelupone

I senigalliesi proveranno a fare il salto di categoria nella sfida playoff per la C1: per loro basterà un pareggio mentre gli avversari saranno costretti a vincere per inseguire il sogno

La formazione dell'Audax 2017/2018
La formazione dell'Audax 2017/2018

SENIGALLIA – Stasera, venerdì 18 maggio, si attende un impianto sportivo pieno di tifosi per sostenere il colori giallorossi. Al campo sintetico del seminario vescovile di via Cellini, l’Audax 1970 Sant’Angelo si gioca un’intera stagione sportiva.

Lo fa disputando sul campo di casa la sfida con il Montelupone, ultima squadra da dover battere per poter dire di aver superato brillantemente il triangolare promozione tra le vincenti dei play-off dei tre gironi di serie C2 di calcio a 5. E quindi di aver meritato il salto in C1.

Il fischio d’inizio è per le 21:45 quando i giallorossi di mister Diego Petrolati affronteranno i maceratesi che, come loro, hanno battuto la Csi Stella. La promozione potrebbe divenire realtà stasera, al termine di un campionato entusiasmante con tante certezze, ma anche molti errori e soddisfazioni. «Nelle ultime sei gare abbiamo raccolto 18 punti, grazie ai quali abbiamo terminato la regular season al secondo posto che ci ha consentito di evitare la semifinale playoff e di giocare la finale in casa, con tutti i vantaggi che ne derivano».

Due i vantaggi dell’Audax: da un lato c’è l’aspetto di poter disputare il match in casa e il pala Audax, come tante volte nel recente passato, ha sempre risposto bene a queste occasioni; dall’altro, a parità di punti in classifica, c’è la differenza reti. I senigalliesi hanno battuto la formazione Csi Stella per 8-5 in trasferta, mentre gli avversari del Montelupone hanno vinto 4-3 in casa: ciò significa che per i padroni di casa sarebbe sufficiente un pareggio per vincere il mini girone da tre squadre.

Un doppio vantaggio da non sprecare per una stagione da dentro o fuori. Dentro o fuori la C1.