Centro Pagina - cronaca e attualità

Senigallia

Pineta, giù gli alberi tra le proteste

Partiti i lavori di abbattimento degli alberi presenti tra via Poerio e viale Bonopera a Senigallia. Una volta terminato il disboscamento, prenderà il via la costruzione di un Fast Park in quella che è una zona considerata strategica

Un momento del tagli degli alberi

SENIGALLIA – È iniziato questa mattina l’abbattimento degli alberi, 68, presenti nella pineta sita tra via Poerio e viale Bonopera. Inizialmente il giorno previsto per l’inizio dei lavori era stato fissato per il 10 ottobre: «Le carte erano tutte in regola – spiega Marcello Liverani, coordinatore di Fratelli d’Italia – Credo che quest’anticipazione sia dovuta al timore di qualche manifestazione che sarebbe stata organizzata per il 10 ottobre. Hanno dimostrato ancora una volta di non ascoltare nessuno e soprattutto hanno mostrato la loro volontà di volere cementificare».

La raccolta firme per salvare la pineta, avviata da una cittadina su Change.org, ha già raggiunto 1200 firme: «Oggi per me è un giorno di lutto – spiega Elsa Ravaglia, il medico che ha avviato la petizione – Consegneremo le firme lo stesso, un modo per dimostrare quanto una parte dei cittadini è infuriata». Alcuni cittadini hanno protestato verbalmente per quanto stava accadendo. Sul posto per garantire la sicurezza Polizia e Vigili Urbani. Il progetto prevede la realizzazione di 75 posti auto al piano terra e 57 al piano rialzato. Il Fast Park sarà realizzato entro Pasqua.