Centro Pagina - cronaca e attualità

Senigallia

Piano di sicurezza, a Senigallia un vertice sui grandi eventi

Incontro, ieri pomeriggio (17 luglio) a Senigallia, sull'Ordine e la Sicurezza Pubblica in occasione dei prossimi grandi eventi presieduto dal Prefetto Antonio D'Acunto alla presenza di tutti i vertici delle Forze dell'ordine regionali

Il vertice sull'Ordine e la Sicurezza Pubblica a Senigallia- da sin. il Sindaco Maurizio Mangialardi, il Prefetto Antonio D'Acunto, la Presidente della Provincia e Sindaco di Montemarciano Liana Serrani

SENIGALLIA- Si è tenuto ieri pomeriggio, presieduto dal Prefetto dott. Antonio D’Acunto e alla presenza di tutti i vertici delle Forze dell’ordine regionali, il Comitato Provinciale sull’Ordine e la Sicurezza Pubblica.

Al centro dell’incontro, il piano di sicurezza per i grandi eventi. «Quest’anno – ha spiegato il Prefetto Antonio D’Acunto – abbiamo deciso di differire l’incontro di un paio di mesi per poter valutare al meglio l’efficacia delle disposizioni per la sicurezza pubblica testate in occasione di un importante evento come il CaterRaduno, e possiamo dire che le cose sono andate piuttosto bene. A tal proposito, oltre al già avvenuto potenziamento del reparto carabinieri, che ha visto di recente l’incremento di alcune unità, in vista dei prossimi grandi eventi, chiederemo di volta in volta un aumento di 10/20 unità presenti in città, al fine di garantire lo svolgimento delle manifestazioni nella massima sicurezza».

Il Prefetto Antonio D’Acunto e il sindaco di Senigallia Maurizio Mangialardi

Tra i dati emersi, particolarmente significativo è quello che fa registrare tra il 2015 e il 2016 un calo del 22% dei reati commessi sul territorio di Senigallia, passati da 2.286 a 1.782.
«Ringrazio il Prefetto – ha detto il sindaco Maurizio Mangialardi – per la sua solita sensibilità verso i temi della sicurezza pubblica che riguardano Senigallia, che ci permette, grazie all’azione coordinata con le Forze dell’ordine, di prevenire ogni emergenza. Dimostrazione ne sia il regolare svolgimento di un grande evento come il CaterRaduno, che grazie alla pianificazione di misure ad hoc durante i concerti e gli spettacoli non ha fatto registrare alcuna problematica di rilievo. Misure che ovviamente saranno riproposte anche durante i giorni del Summer Jamboree e per ogni evento destinato ad attrarre la presenza di migliaia di visitatori.

Ovviamente, ora che la stagione sta entrando nel suo momento clou con centinaia di migliaia di turisti presenti in città, particolare attenzione andrà riservata al controllo del territorio per prevenire fenomeni di microcriminalità, alla prevenzione del consumo di alcol da parte dei minori, per il quale ho chiesto tolleranza zero, e al contrasto all’abusivismo commerciale. Con l’occasione, voglio ringraziare a nome mio e dell’intera città anche il Questore Oreste Capocasa e tutte le Forze dell’ordine che, con indiscussa professionalità e grande abnegazione, operano quotidianamente per garantire legalità e serenità nella nostra città. Infine, ringrazio le associazioni di categoria che, come al solito, contribuiscono a creare un positivo e fondamentale clima di collaborazione». Presente anche la presidente della Provincia e sindaco di Montemarciano Liana Serrani.

Durante l’incontro si è affrontato anche il tema dell’alcool somministrato ai minori: «Per i locali che somministrano alcool ai minorenni chiedo tolleranza zero – prosegue il sindaco – Non sarò mai al fianco di quegli esercenti che danno da bere ai minorenni. Ci sono le regole e vanno rispettate da tutti. Questo vale per i decibel, per l’ordinanza che vieta il vetro durante le manifestazioni e poi mi affido al buon senso dei genitori perché i ragazzi vanno controllati. Non possiamo pensare che i poliziotti facciano il lavoro dei genitori». Durante l’incontro si è parlato anche della presenza dei parcheggiatori abusivi, le Forze dell’ordine hanno annunciato maggiori controlli nel parcheggio dell’ospedale e in quello di piazzale Morandi.