Peter Ford ha inaugurato la mostra immersiva sul Summer Jamboree

L’attore, scrittore e musicista americano, assieme alla regina del burlesque Eve La Plume e al sindaco Mangialardi, ha dato il via all'esposizione per i 20 anni di festival

L'inaugurazione della mostra “Rock’n’roll Is A State Of The Soul”
L'inaugurazione della mostra “Rock’n’roll Is A State Of The Soul”

SENIGALLIA – Sulla spiaggia di velluto è già tempo di Summer Jamboree. Con oltre un mese di anticipo sull’evento principale dell’estate senigalliese, infatti, è stata inaugurata la grande mostra immersiva “Rock’n’roll Is A State Of The Soul organizzata per celebrare i 20 anni della manifestazione sulla musica e lo stile dell’America anni ‘40 e ‘50. E il via non poteva che arrivare con una celebrità, protagonista a suo modo di un episodio che ha segnato un’epoca.

Non c’è stato un vero e proprio taglio del nastro: il via ufficiale alla mostra che fa da anteprima all’edizione numero 20 del Summer Jamboree è arrivato dai tasti di un juke box del 1953 schiacciato da Peter Ford, figlio dell’attore di Hollywood Glenn Ford e della ballerina statunitense Eleanor Powell.

Lo stesso Peter Ford che, a 10 anni, segnalò il vinile di Bill Haley & His Comets “Rock Around the Clock” – considerato allora solo il side B di un altro brano della band – al regista di Blackboard Jungle (Il Seme della Violenza) Richard Brooks: quest’ultimo lo inserì nella colonna sonora, facendolo così conoscere al grande pubblico e innalzandolo a simbolo di una rivoluzione culturale, quella del Rock’n’Roll. Gli stessi Comets, nel 2004, vennero a festeggiare i 50 anni di carriera musicale proprio al Summer Jamboree.

Peter Ford
Peter Ford

L’attore, scrittore, imprenditore e musicista (nonché orgoglioso poliziotto a Philadelphia) Peter Ford sarà presente anche domenica 16 giugno alle 18.30, al Cinema Gabbiano di Senigallia, dove ci sarà una proiezione speciale del film “Il Seme Della Violenza” interpretato dal padre Glenn Ford. Durante l’inaugurazione della mostra si è detto «molto contento di essere qui». Ha ripercorso la storia di quegli anni e di quel film “Il seme della violenza” che conteneva nella colonna sonora il brano “Rock Around the Clock”, definito l’inno nazionale del rock, la sua storia.

Tornando alla mostra, nelle 20 sale espositive di palazzo del Duca e di palazzetto Baviera sono state allestite ben 350 fotografie di oltre 40 autori come Giovanni Cocco (Roma), Luca Locatelli (Milano), Pippo Onorati (Roma), Amedeo Turello (Montecarlo), Guido Calamosca (Senigallia), Graziano Panfili (Roma), Giuliano Guarnieri (Verona) e tanti altri. Artisti che sono passati per Senigallia a immortalare attimi di baldoria, appassionati, vip, musicisti, balli scatenati o il relax in riva al mare, esaltando il festival come evento in sé.

Peter Ford in visita alla mostra per i 20 anni del Summer Jamboree
Peter Ford in visita alla mostra per i 20 anni del Summer Jamboree

La mostra “Rock’n’roll is a state of the soul”, a cura di Alessandro Piccinini e Angelo Di Liberto con la collaborazione di Sergio Canneto, rimarrà aperta a palazzo del Duca e palazzetto Baviera dal 14 giugno al 29 settembre 2019. Per strabiliare ancora di più i visitatori, sono stati studiati dei contenuti multimediali aggiuntivi che sarà possibile visionare grazie agli smartphone inquadrando appositi Qr codes. Novità tra le novità, che ha già riscosso successo nel pomeriggio dell’inaugurazione, è il wall of wonder, il pannello di oltre 2 mt x 2 dove si può apprezzare un burlesque show olografico a grandezza naturale, uno spettacolo virtuale messo in scena in anteprima mondiale da Eve La Plume, la regina del burlesque in Italia.

Info, prezzi e orari: www.summerjamboree.com