Centro Pagina - cronaca e attualità

Senigallia

Il Pd ritrova il contatto con la base: incontri ad Arcevia, Senigallia e Barbara

Dai circoli dem e dal consigliere regionale Mangialardi è stata sottolineata l’esigenza di tornare a discutere di temi concreti: «C’è la necessità di un confronto»

Al Vallone di Senigallia l'incontro dell'11 agosto con i consiglieri comunali PD Angeletti e Piazzai e col consigliere regionale Pd Mangialardi
Al Vallone di Senigallia l'incontro dell'11 agosto con i consiglieri comunali PD Angeletti e Piazzai e col consigliere regionale Pd Mangialardi

SENIGALLIA – A un anno dalle elezioni regionali, il Partito Democratico torna a parlare di politica con cittadini, simpatizzanti ed iscritti. In questi giorni si è svolto infatti un mini “tour” del consigliere regionale Maurizio Mangialardi nei circoli della vallata Misa per confrontarsi su quanto fatto nell’ultimo anno e per discutere di progetti futuri. Si tratta della prima iniziativa pubblica di rilievo dopo la tornata elettorale dello scorso settembre che ha visto il centrosinistra soccombere sia nel Comune di Senigallia, comune più importante della vallata e simbolo turistico delle Marche, sia alla guida della Regione. 

«Un’iniziativa di cui sentivamo la necessità – spiega l’ex primo cittadino senigalliese. Siamo partiti da Arcevia, lo scorso 9 agosto, per un primo confronto con i circoli Pd della vallata e abbiamo registrato una buona affluenza e partecipazione anche da parte di chi non c’entra nulla col Partito Democratico. Poter discutere di temi politici concreti è un bel segnale per quanto riguarda il ritorno alla normalità».

Dopo la tappa nella perla dei monti, il dibattito si è spostato al circolo Arci del Vallone di Senigallia e poi in piazza a Barbara lo scorso 19 agosto ma altri ne verranno organizzati per lavorare con il territorio e gli amministratori locali.

A confermarlo è il consigliere comunale di Ostra, nonché consigliere provinciale Andrea Storoni che ha coordinato l’evento e che ne spiega il senso: «A quasi un anno dalle elezioni, con la possibilità di poter riprendere ad incontrarsi di persona, è maturata l’idea, ma forse più la necessità, di iniziare a rendicontarlo quest’anno dai banchi della minoranza». 

I temi. Dal lavoro svolto da Gualtieri, Sassoli e Gentiloni si è passati a parlare del grande programma del next generation Eu e delle risorse ottenute dall’Italia, dal programma con cui Mangialardi si è presentato alla scorsa competizione elettorale, «che conteneva alcuni importanti elementi di programmazione che ritroviamo nel Pnrr, all’attività ondivaga dell’attuale maggioranza». 

«I tre incontri si sono caratterizzati per essere stati impostati come uno scambio tra i presenti e Maurizio Mangialardi e dal confronto è emerso che i temi più sentiti dai partecipanti riguardano la salute, la digitalizzazione e la transizione ecologica. Alla fine siamo arrivati a ipotizzare altri incontri per lavorare con il territorio, i circoli del PD e gli amministratori per declinare le sei missioni a misura della nostra vallata» conclude Storoni.