Centro Pagina - cronaca e attualità

Senigallia

Senigallia, alla parrocchia della Cesanella i funerali di Fabrizio Bussoletti

Fissata la data per l'ultimo saluto al 58enne che si è tolto la vita sparandosi. Grande la commozione nelle comunità di Senigallia, dove viveva, e Trecastelli, dove lavorava

La chiesa san Giuseppe Lavoratore, alla Cesanella di Senigallia
La chiesa san Giuseppe Lavoratore, alla Cesanella di Senigallia

SENIGALLIA – Saranno celebrati sabato 16 ottobre i funerali di Fabrizio Bussoletti, il 58enne che nella mattinata di mercoledì 13 se n’è andato sparandosi con la sua pistola. Grande la commozione nelle comunità di Senigallia, dove viveva, ma anche a Trecastelli, dove lavorava come odontotecnico.

Classe ‘63, originario di Arcevia, Bussoletti è stato ritrovato a terra dalla moglie che ha dato l’allarme: sul posto, un’abitazione lungo la statale Adriatica in zona Cesanella, si è portata l’ambulanza del 118: in un primo momento è stato allertato anche l’elisoccorso da Ancona, ma non è stato possibile fare nulla per salvare l’uomo.

Stimato professionista, l’uomo ha lasciato parenti e amici senza un biglietto d’addio, senza spiegare le motivazioni del suo gesto che nessuna era riuscito a preventivare: gli accertamenti della Polizia di Senigallia si stanno concentrando proprio sulla raccolta delle testimonianze ma nulla sembra aver fatto presagire alcunché nei suoi conoscenti che oggi lo piangono. Senza parole anche i membri della lista La Civica, con cui si era presentato alle scorse elezioni comunali del 2020. Di certo si sa solo che l’arma era regolarmente detenuta.

Fabrizio Bussoletti
Fabrizio Bussoletti

Nel frattempo si moltiplicano i messaggi di cordoglio sui social: Fabrizio Bussoletti era molto conosciuto e stimato non solo per la sua professionalità. «Caro Fabry, ci mancheranno terribilmente tanto le nostre chiacchierate e le risate». 

La salma è stata dunque restituita ai familiari e sabato 16 ottobre, alle ore 9:30 nella parrocchia di San Giuseppe Lavoratore a Cesanella, saranno celebrati i funerali, mentre la camera ardente è stata allestita alla casa funeraria di via dell’Artigianato, a Senigallia. L’uomo lascia la moglie Elisabetta, a cui è toccata la drammatica scoperta, i figli Fabio e Silvia, i genitori, il fratello e tutti i parenti.