Parcheggiatori e venditori abusivi nel mirino dei Carabinieri a Senigallia

Sono oltre 300 gli articoli sequestrati sul lungomare di levante della spiaggia di velluto. Monitorate anche piazze e parcheggi del centro storico per evitare illeciti e fastidi: due sanzioni e una espulsione

La merce sequestrata dai Carabinieri a Senigallia
La merce sequestrata dai Carabinieri a Senigallia

SENIGALLIA – Venditori ambulanti e parcheggiatori abusivi finiscono nel mirino dei Carabinieri, impegnati in una serie di controlli contro l’abusivismo e la contraffazione che ha portato a elevare alcune contravvenzioni.

Nel corso di un’operazione che ha interessato il lungomare Marconi e il lungomare Alighieri, nel versante di levante, i militari hanno sorpreso un venditore di nazionalità senegalese mentre vendeva merce sull’arenile. Per lui è scattata una sanzione da 5 mila euro perché senza licenza autorizzativa del Comune di Senigallia. Durante l’operazione sono stati sequestrato vari accessori tra cui 192 borse, 15 borse da mare, 28 teli per la spiaggia e 8 portafogli. I militari hanno sequestrato inoltre 8 borse da donna, 7 giacche a vento, 6 polo, 10 t-shirt, 20 pantaloncini e 21 paia di scarpe, tutta merce contraffatta, abbandonata da altri abusivi alla vista dei militari.

I controlli hanno riguardato però anche piazze e parcheggi cittadini: in piazza Manni un parcheggiatore abusivo nigeriano è stato sorpreso mentre indicava gli stalli di sosta liberi ad alcuni automobilisti. Oltre alla sanzione per attività illecita, i militari della compagnia senigalliese hanno scoperto che era irregolare sul territorio nazionale, motivo per cui è stata avviata anche la procedura di espulsione.
Solo la sanzione invece è toccata a un altro abusivo senegalese, sorpreso in via Bixio, nei pressi del porto turistico dove svolgeva anch’egli l’irregolare attività di parcheggiatore.

I controlli dei Carabinieri a Senigallia
I controlli dei Carabinieri a Senigallia