Centro Pagina - cronaca e attualità

Senigallia

Pane Nostrum si sposa con il turismo

Accordo tra la manifestazione e gli albergatori. Chi soggiorna a Senigallia avrà un pacchetto speciale e in regalo la partecipazione a una masterclass. L'evento è in programma dal 21 al 24 settembre

Una edizione di Pane Nostrum
Una edizione di Pane Nostrum

SENIGALLIA – Per la diciassettesima edizione della festa dell’arte bianca Pane Nostrum, gli organizzatori della manifestazione – Comune di Senigallia, Confcommercio Marche Centrali e C.I.A . (Confederazione Italiana Agricoltori) – hanno deciso, in collaborazione con gli albergatori, di promuovere uno speciale pacchetto turistico. Relax, ma anche arte e cultura dal 21 al 24 settembre in città: nella settimana di Pane Nostrum, gli alberghi proporranno tariffe speciali a chi vorrà soggiornare sulla spiaggia di velluto, regalando ai turisti anche la partecipazione gratuita a una delle masterclass in programma.

Le proposte
Questi corsi sono la novità che caratterizzeranno la diciassettesima edizione, lezioni teoriche (a pagamento per il pubblico) tenute da esperti panificatori, pizzaioli e pasticcieri, riconosciuti a livello nazionale, che spiegheranno ai partecipanti le tecniche per ottenere il miglior prodotto. Già noti alcuni nomi che verranno nel ritrovato Palazzo Baviera, inaugurato recentemente dopo una importante opera di ristrutturazione che l’ha riportato al suo antico splendore: Christian Zaghini, pizzaiolo molto attento alla formazione, specializzato nelle tecniche di impasti diretti, indiretti e con il lievito madre, e Massimo Vitali, maestro panificatore a Sala di Cesenatico, noto per la produzione di lievitati tutto l’anno. Pane nostrum avrà numerosi espositori e aziende agricole del territorio con le loro eccellenze, panificatori in primis, di tutta la regione Marche che venderanno i propri prodotti al pubblico; i forni a cielo aperto in piazza del Duca; le attività per i bambini e le scuole e due differenti percorsi di corsi e laboratori, sempre a pagamento: quelli per i professionisti che potranno fare formazione e confrontarsi con i colleghi e quelli per amatori che potranno apprendere alcune nozioni su come fare pane, pizza e dolci.