Centro Pagina - cronaca e attualità

Senigallia

Goldengas ottimo lavoro, Tortù al top

Tortù e Paparella stanno facendo molto bene, ma tutta la squadra non ha deluso ed ora la sosta aiuterà a smaltire la sconfitta di San Severo e a riprendere con entusiasmo il girone di ritorno

Fasi di gioco per la Goldengas 2017/2018
Fasi di gioco per la Goldengas 2017/2018

SENIGALLIA – Con il nuovo anno ormai alle porte, si chiude anche il girone di andata di Serie B Old Wild West. Nel girone C, quello delle marchigiane, la Pallacanestro Senigallia ha recitato un ruolo da protagonista; dopo un inizio incerto i ragazzi di Foglietti hanno inanellato una serie di preziosissimi successi che ad oggi la proiettano al quinto posto.

Si riprenderà dopo la sosta con un trittico di partite davvero impegnativo, i due derby e la difficile trasferta di Teramo.

La Goldengas ha chiuso il 2017 con una netta sconfitta in Puglia, ma contro gli “invincibili” di San Severo era difficile auspicare il colpaccio.

La sosta è anche un’occasione per dare uno sguardo alle statistiche del campionato e visto che i bianco rossi sono in piena lotta play-off, molti di loro sono in vetta alle graduatorie individuali.

Tra tutti spicca il nome di Lorenzo Tortù, primo in classifica marcatori insieme ad Umberto Meschini di Perugia con 20,1 punti segnati a gara; l’ex Urania è anche in testa nella graduatoria dei falli subiti con 6,1 ed in media valutazione 23,9.

Ottimo anche il suo apporto a rimbalzo con 9,6 carambole catturate a partita, dietro solo a Ravazzani di Matera e all’ex Di Donato.

Le statistihe la dicono lunga… Lorenzo Tortù è il faro dei bianco rossi in entrambe le fasi di gioco, ma ottimi risultati arrivano anche da un altro volto nuovo di quest’anno: Emiliano Paparella.

Il giocatore italo argentino vanta 3,1 assist a gara, ma è anche tra i migliori realizzatori del girone con 15,4 punti a partita.

Il metronomo senigalliese è anche il più impiegato del campionato con oltre 37 minuti a partita, un chiaro segnale di quanto coach Foglietti conti su di lui.

Pierantoni e Giampieri spiccano invece nella percentuale dalla lunga: entrambi oltre il 40% a gara.

In attesa che tutti possano dire la loro con il proseguo della stagione, coach Foglietti può brindare soddisfatto ai giocatori che stanno facendo davvero la differenza.