Centro Pagina - cronaca e attualità

Senigallia

Ostra e Senigallia in lutto per la scomparsa di Giuliana Pericoli, la fondatrice Avulss locale

Svolti i funerali al San Martino della donna che ha costituito il gruppo locale dell'Avulss, oltre 30 anni fa: il ricordo del presidente Pizzi

SENIGALLIA – Il mondo del volontariato, cattolico e non, piange la scomparsa di Giuliana Pericoli. La donna, ultranovantenne, è deceduta martedì 3 aprile ed è stata ricordata con affetto durante il funerale tenutosi alla chiesa di S. Martino oggi pomeriggio.

Giuliana Pericoli, nativa di Ostra, è stata la donna che ha costituito il nucleo di Senigallia dell’Avulss (“Associazione per il Volontariato nelle Unità Locali Socio Sanitarie”), tra i primi in Italia a nascere su espresso invito del fondatore don Giacomo Luzietti. Della sezione senigalliese – nata 36 anni fa – ha ricoperto sia il ruolo di presidente che di responsabile culturale, sostenendo da sempre il ruolo fondamentale del volontariato attivo nelle case di riposo, negli ospedali e nei centri di aiuto alla vita.

Ma non è stata solo questo: Giuliana Pericoli ha avuto un ruolo di primi piano anche nella nascita del primo asilo di stampo montessoriano a Senigallia, oltre che essere impegnata nella diocesi con corsi di educazione per catechisti e catechiste. Sul piano civile, è stata consigliere a Ostra.

«Una vita spesa per il prossimo – la ricorda Paolo Pizzi, presidente dell’Avulss di Senigallia – Giuliana Pericoli era impegnata dentro e fuori la diocesi in molteplici iniziative, sempre con entusiasmo e determinazione. Fece volontariato anche nel Centro italiano femminile, segno di altruismo e sensibilità verso i più bisognosi che si riscontra in poche persone».
Nella celebrazione, sono intervenuti anche don Giuseppe Cionchi e l’ex presidente del CIF Maria Crucianelli.