Centro Pagina - cronaca e attualità

Senigallia

Ostra, mura ripulite. E parte l’attacco all’ex sindaco. Che replica

Effettuata la manutenzione, molti commenti positivi. Progetto Ostra elogia la prima cittadina Fanesi, e critica il predecessore Storoni. La risposta: «Ci fa piacere vedere le mura così con i due operai in più assunti grazie al nostro piano assunzionale»

Le mura storiche di Ostra
Le mura storiche di Ostra

OSTRA – La maggioranza consiliare di Ostra “festeggia” l’intervento di manutenzione sulle mura storiche del paese e contemporaneamente, mentre elogia la giunta Fanesi, attacca quella dell’ex sindaco Storoni. Decoro contro degrado, attenzione contro incuria. Ma lui replica immediatamente. «Facile, con i due operai assunti grazie al nostro piano».

«Da alcune settimane, Ostra può finalmente vantarsi di aver recuperato lo splendore della propria cinta muraria – segnala l’associazione Progetto Ostra – grazie all’azione dell’amministrazione Fanesi ed al lavoro degli operai comunali. Un intervento che dovrebbe essere di ordinaria amministrazione ma, considerato lo stato di incuria protrattosi per l’intera gestione Storoni, più volte denunciato da Progetto Ostra, è diventato ora del tutto straordinario».

L’effetto dell’intervento che ha permesso di ripulire le mura storiche dalle erbe infestanti ha avuto un effetto immediato: molti si sono accorti della differenza. «Uno spettacolo che ha stupito coloro che passandovi attorno, a piedi o in macchina, hanno visto finalmente le nostre mura libere da erbacce e degrado che da anni le avvolgeva, deturpandole e rendendole un pessimo biglietto da visita per turisti e visitatori».

Di più: l’intervento è stato eseguito con prodotti di contrasto di origine naturale, totalmente biodegradabili ed ecocompatibili, privi di effetti collaterali per l’uomo e assolutamente non nocivi per animali ed insetti, il che ha permesso di coniugare un bel risultato con l’attenzione all’ambiente. E qui l’ultimo attacco all’ex sindaco di Ostra, Andrea Storoni: «Un intervento che denota grande attenzione ed affetto per la nostra città, in netta contrapposizione con chi, in un recente passato, ha fatto del degrado urbano il proprio marchio di fabbrica».

Pronta la replica. «Ci fa piacere vedere le mura così – afferma Andrea Storoni, capogruppo in consiglio di Vivere Ostra -, con i due operai in più che sono riusciti ad assumere grazie al nostro piano assunzionale, ma l’amministrazione Fanesi di cosa si è occupata in questo anno? Neanche nel consiglio di rendicontazione dello scorso primo luglio lo abbiamo capito. Più che dagli incensatori di Progetto Ostra, vorremmo cominciare a leggere dichiarazioni dell’amministrazione sulla scuola che riaprirà a settembre; della nuova scuola che può essere finanziata subito come previsto dal piano di edilizia scolastica che è stato lasciato in eredità dall’amministrazione Storoni; delle due abitazioni interne al centro storico pronte ad essere recuperate con un accordo tra Erap e Asur. Che cosa ne è stato del contenzioso che riguarda le responsabilità per il crollo del campo sportivo che avevamo seguito? cosa intendono farne e quando? Il tempo passa – conclude Storoni – ma non vediamo azioni significative. Tagliare l’erba è una buona azione ma insufficiente».