Centro Pagina - cronaca e attualità

Senigallia

Ostra, l’Avis premia un’intera famiglia

Premiata l'intera famiglia Barchiesi per l'impegno profuso nella donazione del sangue

OSTRA – La Città di Ostra ha ricordato con festeggiamenti il sessantesimo anniversario dalla fondazione della sezione comunale dell’Avis con una serie di iniziative, al fine di sensibilizzare la popolazione e promuovere l’attività dell’associazione.

I volontari AVIS si sono ritrovati nel pomeriggio di sabato scorso in Piazza dei Martiri da dove sono partiti in corteo, aperto dalla banda musicale Ovidio Bartoletti di Ostra. Dopo aver deposto una corona d’alloro al Monumento ai Caduti per ricordare tutti i volontari deceduti, il corteo si è diretto al “Giardino del donatore” di via dei Partigiani, quindi il ritorno in Piazza, dove l’arciprete Don Giuseppe Giacani ha celebrato una santa messa. Al termine, prima della cena sociale al Ristorante La Cantinella, ci sono stati gli interventi delle autorità presenti, oltre alla cerimonia di premiazione dei donatori.

La sorpresa si è manifestata quando alle premiazioni è stata chiamata l’intera famiglia Barchiesi di Ostra. Alla più giovane Elisabetta è andato il diploma e la benemerenza in rame; alla mamma Anna Maria Franceschini, la benemerenza in argento dorato e ai due fratelli Paolo e Giancarlo le benemerenze in oro con rubino. Sul palco insieme alla famiglia Barchiesi erano presenti la Dott.sa Federica Fanesi Sindaco di Ostra, il Presidente Avis di Ostra Fabrizio Discepoli, il Presidente Regionale Romano Zenobi e il Presidente Regionale Marche Daniele Domenico Ragnetti.

La cerimonia con grande soddisfazione dei premiati, più che per i riconoscimenti fine a se stessi, vuole costituire un invito a iscriversi sempre in maggior numero e senza alcun timore alla benemerita Associazione, che necessita di sempre nuovi e numerosi donatori di sangue, specialmente giovani.