Ostra, disposta l’autopsia sul giovane trovato morto in casa

Saranno così determinate le cause del decesso del ventinovenne trovato senza vita dai familiari, che hanno allertato i soccorsi quando ormai tutto era inutile

L'ingresso della camera mortuaria all'ospedale di Senigallia
L'ingresso della camera mortuaria all'ospedale di Senigallia

OSTRA – È choc in paese per la morte improvvisa di Leonardo Salamida, rinvenuto senza vita sabato pomeriggio (18 maggio) in casa. Sarà l’autopsia a stabilire le cause del decesso e verrà fissata oggi stesso.

La salma del giovane ostrense di 29 anni è stata intanto trasferita nell’obitorio dell’ospedale di Senigallia, a disposizione dell’autorità giudiziaria informata dai carabinieri.

I militari sono stati infatti i primi ad accedere nell’abitazione di via degli Ulivi, a Ostra, poco dopo la madre che ha fatto la macabra scoperta: si era insospettita dopo che il ragazzo non rispondeva già da venerdì sera.

Oltre alle cause naturali ipotizzate dal medico che ha constatato il decesso, l’autopsia potrà determinare definitivamente cosa ha spezzato la vita del giovane geometra di nemmeno 30 anni, gettando nello sconforto i familiari, gli amici di Ostra e Senigallia e tutti i conoscenti.